Ambrosoli e Maroni, scintille in TV sugli appalti

Il lumbard: "Appalti a km 0 riservati alle imprese locali". La replica di Ambrosoli: "Basta frottole, non si può fare". E lui "Modera i termini"

MONZA - Confronto a cinque tra i 5 candidati alla presidenza della Regione trasmesso da Raitre: presenti Silvana Carcano (M5S), Umberto Ambrosoli (Pd), Gabriele Albertini (Scelta civica) , Roberto Maroni (Lega/Pdl) e Carlo Maria Pinardi (Fare per fermare il declino).

CONFRONTO LOMBARDIA: SULLE GRANDI OPERE TUTTI D'ACCORDO

KILOMETRO ZERO - Scintille sono volate tra i due principali contendenti alla poltrona di presidente quando Maroni ha provato il coupé de theatre sfruttando una delle tendenze del momento, quel kilometro zero che sembra andare bene per tutto, dal cibo ai farmaci. Il candidato lumbard ha proposto quindi gli "appalti a kilometro 0", da fidare cioè solo a imprese del territorio. Ambrosoli lo ha corretto. "Basta frottole, siamo nella UE e alle gare possono partecipare tutti. Quando hanno provato ad affidare Malpensa ad imprese del territorio in maniera poco trasparente, si sono presi una multa da 340 mln di euro". "Modera i termini"  ha risposto Maroni "è possibile già con la legislazione vigente".

EXPO - Durante il confronto si è anche parlato dell''Expo 2015. Unica voce fuori dal coro, quella di Silvana Carcano.  "E' già in mano alla criminalità organizzata"  ha  affermato la grillina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, contagi anche nel Milanese. Chiuse le università lombarde

  • Nova Milanese, azzannato alle parti intime dal suo cane: 40enne in ospedale

  • Cade dalla moto e muore a 20 anni: tragedia sulla pista da motocross

Torna su
MonzaToday è in caricamento