Disoccupazione, da Eurostat ottimi dati per la Lombardia

Il confronto con Catalogna, Baden-Wurttemberg e Rhone-Alpes. Per alcuni indicatori, dati a livelli pre-crisi

I dati lombardi, italiani ed europei sulla disoccupazione

Disoccupazione al 7,4% in Lombardia nella fascia d'età 15-74 anni (ovvero l'intera popolazione attiva). E' quanto emerge dall'ultimo bollettino di Eurostat, l'ufficio statistico della Commissione Europea, su dati di agosto 2017, i più "freschi" attualmente a disposizione. Il dato più positivo è però il tasso di occupazione rispetto all'intera popolazione, che si attesta ora in Lombardia al 71,1% (dato del 2016), in crescita costante: nel 2013 era il 69,3%.

Considerando invece la disoccupazione giovanile (15-24 anni), il dato del 2016 resta ancora alto (29,9%) ma comunque inferiore al 2015 (32,2%). Al Pirellone "festeggiano" per il confronto con le altre Regioni "Locomotive d'Europa", ovvero la spagnola Catalogna, la tedesca Baden-Wurttemberg e la francese Rhone-Alpes.

Dai dati emerge infatti che, in questa singolare "gara", soltanto il Baden-Wurttemberg registra dati migliori della nostra Regione. Così il tasso di disoccupazione è del 3,1% nel Land di Stoccarda, del 7,1% in Lombardia, dell'8,1% dai cugini d'Oltralpe e del 15,7% nella più ricca regione spagnola. Quanto al tasso di occupazione, è ancora primo il Land tedesco (che vanta oltre 8 occupati su 10, l'81,8%), poi i francesi di Rhone-Alpes (73,6%). Disoccupazione giovanile molto ridotta nel Land Baden-Wurttemberg (5,8%), decisamente male la situazione catalana: 34,3 giovani su 100 sono senza lavoro. 

Il numero di occupati in Lombardia ha superato, per la prima volta, i livelli pre-crisi del 2008 con 54 mila unità in più: a "trainare" sono soprattutto le donne occupate. E diminuisce - sempre in Lombardia - la percentuale di disoccupati da oltre un anno: sono ora il 3,9% della popolazione attiva, contro il 4,1% del 2013. Anche se il Land di Stoccarda sembra inavvicinabile: meno di un "attivo" su cento è disoccupato da più di dodici mesi.

Disoccupazione in Italia e in Europa, le cifre di Eurostat

La disoccupazione nell'Eurozona (i 19 Paesi che adottano l'Euro come moneta) è del 9,1% ad agosto 2017, quella dei 28 Paesi dell'Unione Europea è del 7,6%. Entrambi i dati sono in calo e, soprattutto, rappresentano i livelli più bassi da febbraio 2009 (per l'Eurozona) e addirittura da novembre 2008 (per l'Unione Europea). 

In termini assoluti, si calcolano quasi due milioni di disoccupati in meno da agosto 2016 ad agosto 2017 nell'Ue e un milione e 300 mila disoccupati in meno nell'Eurozona.

Ad agosto 2017 il Paese più "in salute" sul fronte della disoccupazione è la Repubblica Ceca (2,9%), seguono Germania (3,6%) e Malta (4,2%). I tassi di disoccupazione più elevati si sono registrati in Grecia (21,2%) e Spagna (17,1%), ma questi due Paesi sono, insieme a Cipro, quelli in cui la disoccupazione è diminuita maggiormente. 

Purtroppo l'Italia rimane terzultima per il tasso di disoccupazione con l'11,2%.

Potrebbe interessarti

  • Dove dormire in una casa sull’albero, a meno di due ore da Monza

  • La scopa elettrica senza fili conviene per davvero?

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Fuga da Monza: in mountain-bike da Paderno al traghetto di Leonardo

I più letti della settimana

  • Grosso incendio alla stazione di Monza: fumo in tutta la zona

  • Incidente mortale a Seveso: muore ragazzo di 18 anni

  • Chiude i cani al buio nel box e parte per le ferie: liberati da Enpa e polizia locale

  • Pauroso incidente in tangenziale Est: donna infilzata, gravissima

  • Incidenti, violento schianto auto-moto: gravi un 17enne e una 13enne

  • Ubriaco fradicio mentre lavora, provoca 3 incidenti e poi scappa

Torna su
MonzaToday è in caricamento