La Provincia nelle mani di Gigi Ponti, Allevi passa il testimone

Ufficializzata l'elezione del nuovo Presidente della Provincia di Monza e Brianza: il passaggio di consegne martedì mattina nella sede istituzionale di via Grossi

La stretta di mano tra il nuovo Presidente Ponti e il suo predecessore Allevi

Una stretta di mano e un sorriso.

Il congedo di Dario Allevi e l'entrata in scena del nuovo Presidente della Provincia di Monza e Brianza, Gigi Pontiè avvenuto nella stessa sala dove tante volte si erano incontrati per discutere dei problemi del territorio, con l'ufficializzazione del passaggio di consegne martedì mattina nella sede dell'ente brianteo a Monza in via Grossi.

"Sono contento di essere qui oggi e di cominciare un nuovo percorso" ha commentato il neoeletto Presidente, già sindaco di Cesano Maderno. 

Ponti ha annunciato che tra giovedì e venerdì verrà convocato il Consiglio (Leggi qui i nomi di tutti i consiglieri eletti) e che in questa nuova vita che l'ente si accinge iniziare è importante "trovare il passo giusto con i sindaci perchè questa deve essere la Provincia de Comuni". 

Tra le problematiche urgenti che il nuovo Presidente intende porre all'attenzione del governatore di Regione Lombardia Roberto Maroni con cui è in programma un incontro c'è la questione Pedemontana perchè da troppo tempo si aspetta la convocazione di un tavolo a Palazzo Pirelli con tutti i primi cittadini dei comuni coinvolti. Oltre alle infrastrutture il territorio ha bisogno di risposte per quanto riguarda il tema del Lavoro e il nuovo Presidente si è detto pronto a continuare quanto svolto fino a questo momento dall'ente e a mettere in campo nuove iniziative. 

Sinceri gli auguri del primo e ultimo Presidente della Provincia di Monza e Brianza eletto dai cittadini, Dario Allevi, che si è detto soddisfatto di lasciare l'ente nelle mani di Gigi Ponti "amministratore onesto e attento" ma sul modo in cui la poltrona è stata ceduta inevitabilmente qualche malumore c'è e non è mai stato nascosto.

"Mi sarebbe piaciuto che ci fosse stata una competizione elettorale con Gigi, una sorta di rivincita rispetto al corso degli eventi di cinque anni fa, chiedendo ai cittadini di scegliere ancora ma la legge Delrio ce l'ha impedito" ha dichiarato Allevi.

Sul nuovo percorso che la Provincia di Monza e Brianza dovrà intraprendere c'è ancora confusione, soprattutto in tema di deleghe e compiti che saranno suddivisi tra la Regione e gli enti amministrativi di secondo livello, ma l'augurio di Allevi è che l'ente brianteo continui su una strada già tracciata: "Oggi non si chiude una pagina e non se ne apre un'altra: si continua a scrivere la stessa storia sulla stessa pagina". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cinisello Balsamo, bimba di 4 anni investita da auto: soccorsa e portata al San Gerardo

  • Visite e tamponi post covid gratis in Lombardia: a Monza un solo nuovo caso

  • Auto rubate smontate in pausa pranzo e rivendute in un demolitore di Monza: 10 arresti

  • Aggredita insieme al suo volpino da due pitbull lasciati liberi: portata via in codice giallo

  • La cocaina in macelleria a Monza e il giro d'affari da 20mila euro a settimana: 12 arresti

  • Mascherine obbligatorie in Lombardia fino al 14 luglio: "Fa caldo, ma la indosso anche io"

Torna su
MonzaToday è in caricamento