Soluzione interna per Tpm: nuovo cda e stipendi giù

Nominato il nuovo consiglio di amministrazione dell'azienda. Beretta presidente, gli altri membri non prenderanno stipendio perchè sono già dirigenti del Comune.

Tpm gestisce le aree di sosta pubblica a Monza

MONZA -  Soluzione interna per i nuovi  vertici per Tpm, l'azienda di trasporti di cui socio unico è l'Amministrazione monzese. Il nuovo consiglio di amministrazione nominato dal Comune è composto da Francesco Beretta (presidente, con competenze giuridico-amministrative), e da due dirigenti di piazza Trento: si tratta dell'architetto Mauro Ronzoni e dell'avvocato Paola Brambilla.  Entrambi non percepiranno alcun compenso aggiuntivo per l'incarico. Direttore generale resta Giovanni Fraschetto

RIDURRE IL MONTE STIPENDI - La scelta  di una soluzione interna, spiegano da Palazzo, si inserisce nell'ottica di una riduzione del monte-stipendi del Cda, che passerà da 60mila a 20 mila euro annui.  “Abbiamo nominato un management competente – commenta l’assessore alla Mobilità Paolo Confalonieri – in grado di affrontare al meglio l’evoluzione che TPM avrà per continuare ad erogare con puntualità ed efficacia il ruolo di gestore della sosta su aree pubbliche, compito che TPM sta svolgendo dall’1 gennaio del 2005 e che riteniamo strategico".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Incidente in autostrada A4 ad Agrate Brianza, morto ragazzo di 27 anni

  • Incidente in autostrada A4, auto ribaltata: gravissimo 27enne

  • Nova Milanese, azzannato alle parti intime dal suo cane: 40enne in ospedale

  • Maschere, coriandoli, bancarelle e un trenino: ecco il Carnevale di Monza

  • Fugge di fronte ai carabinieri nella sala slot: 26enne espulso (di nuovo)

Torna su
MonzaToday è in caricamento