Liberalizzazione dei servizi pubblici, Sassoli: "Battaglia contro gli sprechi"

Alla camera passa un ordine del giorno che apre la strada alla liberalizzazione dei servizi erogati dai comuni sul principio di economicità. Tra i promotori l'assessore monzese Martina Sassoli

La camera dei deputati ha approvato, venerdì, un ordine del giorno sulle liberalizzazioni dei servizi pubblici, proposto da Annagrazia Calabria (Pdl) su iniziativa dei giovani amministratori del Pdl.

L'odg impegna il governo a introdurre un nuovo criterio per differenziare i comuni virtuosi da quelli non virtuosi: l'economicità dei servizi erogati. Prevede anche di incentivare l’ingresso di privati tramite gara, o l’obbligatorietà di dismissione da parte del comune di quote di partecipazione delle società miste o pubbliche che presentano perdite di bilancio per più di due esercizi consecutivi.

Martina Sassoli, assessore a Monza e vice coordinatore di Giovane Italia, ha commentato: "Far sì che i servizi pubblici rispondano a principi quali trasparenza, efficienza e qualità significa ribaltare una logica che ha da sempre contraddistinto la macchina amministrativa e abbracciare realmente la battaglia contro la lotta agli sprechi".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trucco a cui fare attenzione? Ha a che fare con una bottiglietta d’acqua

  • Precipita per diversi metri dal palazzone abbandonato di Desio: 32enne gravissima

  • Tragico incidente in moto: morto un uomo di 53 anni di Giussano

  • Controlli in un'officina a Muggiò, scoperto deposito di auto che "scottano"

  • Niente più code per la scelta del medico di base e per le esenzioni: ecco il numero per le prenotazioni

  • Tragedia in un'azienda a Casatenovo, operaio muore all'alba

Torna su
MonzaToday è in caricamento