Anche i comuni del Vimercatese dicono sì al volontariato per i richiedenti asilo

Firmato mercoledì un Protocollo d'Intesa con la Prefettura: coloro che verranno accolti e presenteranno domanda per il riconoscimento dello status di rifugiato potranno aderire a programmi di attività di volontariato nelle associazioni del territorio

Anche i comuni del Vimercatese hanno detto sì all'attività di volontariato per i richiedenti asilo.

Dopo la firma da parte del capoluogo brianzolo del Protocollo sottoscritto dalla Prefettura per coordinare le modalità di adesione a un programma di volontariato degli immigrati che hanno avviato una richiesta per il riconoscimento dello status di rifugiato e si trovano momentaneamente sul territorio brianzolo anche nella Sala Consiliare di Palazzo Trotti è stato siglato il documento che sancisce l'adesione dei primi cittadini di quasi tutti i comuni dell’assemblea del Distretto Socio Sanitario del Vimercatese.

Il protocollo, firmato anche dalle segreterie provinciali di CGIL, CISL e UIL, dal raggruppamento di imprese “Emerza Profughi 2014”, dall’Associazione ”Studio D&G Research” e dal C.S.V. Centro Servizi di Volontariato Monza e Brianza, è stato redatto su iniziativa del Ministero dell'Interno che ha sollecitato i rappresentanti territoriali a promuovere azioni di avvio di progetti di attività gratuita e volontaria che i richiedenti asilo potranno svolgere sul territorio.

L'adesione alle attività che le varie associazioni di volta in volta proporranno dovrà essere su base volontaria e gratuita. Nel protocollo sono indicate le condizioni di coinvolgimento degli stranieri a cui non sarà corrisposto alcun compenso per il lavoro svolto e sarà assicurata la copertura assicurativa, il materiale necessario e una adeguata formazione.

“Un’opportunità per i richiedenti asilo, che in questo modo possono iniziare a collaborare con il territorio migliorando il rapporto con la realtà nella quale si trovano, in una fase nella quale per legge non possono avere un lavoro, e allo stesso tempo mantenere una propria dignità personale e dare un senso alla loro presenza sul territorio" ha commentato l’assessore alle politiche sociali Davide Nicolussi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sopra il cielo di Monza, la magia della stella cometa Neowise

  • Trenta ragazzi al parchetto, arriva la polizia locale: due denunce e polemiche sui social

  • "Rave party" in strada a Monza: nel caos, un uomo viene aggredito brutalmente e rapinato

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Schianto frontale sulla statale: drammatico il bilancio, morti due giovani di 28 anni

  • Non compila autocertificazione, infermiera non entra in piscina: "Io discriminata"

Torna su
MonzaToday è in caricamento