Età media in Lega Pro, i calciatori del Monza contrari

"Il merito non ha età", scrivono i tesserati biancorossi in una dura nota contro il criterio che la Lega Pro vorrebbe introdurre

Anche i calciatori del Monza si schierano contro l'introduzione del criterio dell'età media di 24 anni per le società della Lega Calcio. Si tratta di una regola che sta provocando un muro contro muro: da una parte l'associazione calciatori e dall'altra i vertici del calcio professionistico. I tesserati biancorossi si sono ufficialmente schierati dalla parte dell'associazione calciatori: "Non riteniamo - scrivono - giusta e meritocratica la possibile norma dell'età che potrebbe entrare in vigore nella prossima stagione di Lega Pro".

"I giovani bravi - continuano - non sono mai stati una specie in via di estinzione". Secondo i calciatori brianzoli, infine, "il merito non ha età". Com'è noto è opposta l'opinione della Lega Pro: privilegiare la presenza dei giovani vuole dire anche minor costo per gli stipendi.

Sempre in questi giorni sono stati resi noti i gironi dei campionati di Lega Pro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Esselunga, otto Mini vinte nei supermercati di Monza e Brianza

  • Follia a Sesto: mamma si lancia col furgone contro la caserma dopo l'arresto del figlio

  • Incidente in A4, travolto da un'auto mentre viaggia in bici in autostrada: morto un uomo

  • Incendio a Monza, fiamme in un capannone: evacuata una scuola

  • Fermato mentre guidava sulla Milano-Meda, arrestato spacciatore a Bovisio Masciago

  • Bimba di sei anni sviene mentre è nella vasca e finisce sott'acqua: è gravissima in ospedale

Torna su
MonzaToday è in caricamento