Staffetta podistica per ricordare le vittime delle stragi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Staffetta podistica per ricordare le vittime delle stragi

Aderisce il Comune di Monza. Messaggio del sindaco Roberto Scanagatti ai familiari

 

Monza, 28 luglio 2012 - L'Associazione Gruppi Amatori Podistici (AGAP) promuove la "28° Staffetta Milano-Brescia-Bologna", a cui ha aderito il Comune di Monza, che parteciperà con il Gruppo sportivo della Polizia locale. La staffetta, in programma il 30 e 31 luglio e il 2 agosto, anniversario della strage alla stazione di Bologna, è promossa per ricordare le vittime degli attentati e collegherà idealmente Milano (Piazza Fontana, 12 dicembre 1969), Brescia (Piazza della Loggia, 28 maggio 1974) e appunto Bologna. Il Sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, ha scritto un messaggio rivolto ai sindaci delle città interessate e alle associazioni dei familiari delle vittime, che sarà consegnato dai vigili monzesi agli organizzatori.

 

Il gruppo monzese partirà lunedì 30 luglio alle ore 14.00 dalla Sala giunta  (Palazzo Comunale – Piazza Trento e Trieste), dopo che il Sindaco avrà firmato i messaggi indirizzati a sindaci e associazioni. La corsa dei vigili del gruppo sportivo terminerà a Bettola, al confine con Cinisello Balsamo, consegnando i messaggi agli organizzatori della staffetta. Per gli altri partecipanti il percorso prevede quindi, sempre lunedì, il passaggio in via Palestro per commemorare le vittime della strage mafiosa del 27 luglio del 1993 e quindi l’arrivo in piazza Fontana, previsto alle 15.30. Martedì 31 luglio la staffetta farà tappa a Brescia, dove è in programma la cerimonia in Piazza della Loggia alle ore 18,00, mentre giovedì 2 agosto raggiungerà il raduno previsto a Bologna, alle ore 7,30.

 

Ufficio stampa
 

Di seguito il messaggio del Sindaco Roberto Scanagatti

 

Per non dimenticare

 

Voglio portare a nome di tutti i monzesi un messaggio di solidarietà e vicinanza ai familiari di tutte le vittime delle stragi, eversive e mafiose, che per lungo tempo hanno cercato di minare le nostre istituzioni democratiche. La strategia stragista non è però riuscita a piegare la nostra Repubblica, e questo anche grazie alla mobilitazione dei cittadini e delle forze sane del nostro Paese.