Morto a 70 anni Niki Lauda, "Intitolare a lui l'Autodromo"

La proposta del deputato brianzolo della Lega Paolo Grimoldi. Il campione è morto in una clinica svizzera lunedì

Niki Lauda

E' morto all'età di sett'anni Niki Lauda, pilota leggenda della Ferrari e della Formula Uno che a Monza ha legato parte della sua carriera. E al campione adesso c'è chi ha pensato di intitolare il circuito monzese.

"Inoltrerò una richiesta ufficiale per chiedere all’ACI di intitolare il circuito automobilistico di Monza a Niki Lauda, perché l’indimenticabile campione austriaco ha legato indissolubilmente il suo nome è il suo mito a questo circuito" ha annunciato il deputato brianzolo della Lega Paolo Grimoldi.

Niki Lauda, ricoverato in una clinica in Svizzera per problemi ai reni, è deceduto lunedì. "Con profonda tristezza, annunciamo che il nostro amato Niki è morto pacificamente con la sua famiglia lunedì scorso", si legge in un comunicato diffuso dalla famiglia e pubblicato dal tabloid britannico The Sun. "I suoi risultati unici come atleta e imprenditore sono e rimarranno indimenticabili, come il suo instancabile entusiasmo per l'azione, la sua schiettezza e il suo coraggio. Un modello e un punto di riferimento per tutti noi, era un marito amorevole e premuroso, un padre e nonno lontano dal pubblico, e ci mancherà", scrivono i familiari.

Aveva subito un trapiano di polmone il 2 agosto a Vienna. Soffriva di fragilità polmonare e aveva subito due trapianti di reni, nel 1997 e nel 2005.

È morto Niki Lauda, Formula 1 in lutto

Niki Lauda nel corso della sua carriera ha disputato 171 Gran Premi vincendone 25. Nato a Vienna il 22 febbraio del 1949, Lauda vinse tre titoli mondiali come pilota di F1 nel 1975, nel 1977 e nel 1984 con McLaren e Ferrari. Rimase gravemente ustionato in un incidente nel 1976: al Nürburgring, Gran Premio di Germania, la sua auto andò a fuoco, e si salvò grazie al miracoloso intervento dei soccorritori: rimase quasi un minuto intrappolato nell'abitacolo della sua monoposto in fiamme.

Un campione, Lauda, che oltre alla Formula Uno, aveva anche altre grandi passioni come quella del volo. Prima di ritirarsi, il pilota ha lanciato Lauda Air nel 1979, che ha venduto negli anni '90. Nel 2003, ha fondato un'altra compagnia aerea, Niki, che ha venduto ad Air Berlin nel 2011 per riacquistarla nel gennaio 2018 con il marchio Laudamotion e poi venderla successivamente alla compagnia aerea irlandese Ryanair. Negli anni successivi, Lauda divenne un consigliere per la squadra corse della Ferrari, prima di diventare presidente non esecutivo del team Mercedes F1 nel 2012.

"Intitolare l'Autodromo a Niki Lauda"

"È a Monza che Lauda il 12 settembre 1976 entra nella leggenda, rientrando in lista dopo sole sei settimane dal terribile rogo del Nurburgring, conquistando un eroico quarto posto correndo in condizioni fisiche terribili, con le ferite delle ustioni a tormentarlo. Quasi di incredibile, senza contare che Lauda a Monza ha vinto il Mondiale del 1975 e ha conquistato la vittoria nel GP del 1978 e in quello del 1984 quando ha conquistato il terzo titolo iridato della sua carriera. Per tutte queste ragioni Monza deve essere intitolata a Niki Lauda" ha spiegato il deputato brianzolo del Carroccio Grimoldi, segretario della Lega Lombarda.

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori piscine all'aperto della provincia di Monza

  • Bando per l'assegnazione di oltre 200 alloggi tra Monza, Villasanta e Brugherio: le domande

  • Dove organizzare una gita nei dintorni di Monza

  • Tutti i consigli per tenere lontane le formiche dalla propria casa

I più letti della settimana

  • Il papà non la fa uscire con le amiche, 17enne cerca di uscire dalla finestra e cade, è grave

  • Tragedia in ditta, operaio di 35 anni muore colpito da un tubo di metallo

  • Morgan in diretta dalla casa sotto sfratto, i toni si accendono e arriva la polizia

  • Le 5 migliori piscine all'aperto della provincia di Monza

  • Muore all'ospedale di Vimercate e dona gli organi: salva quattro persone

  • Cornate d'Adda, grave incidente stradale: motociclista 49enne in gravi condizioni

Torna su
MonzaToday è in caricamento