La Vero Volley Monza non passa a Civitanova: Cucine Lube vince 3-1

I monzesi partono sottotono, poi reagiscono nel terzo set, lottano nel quarto, senza però riuscire a portare la gara al quinto

La Vero Volley Monza esce senza punti dall’Eurosuole Forum di Civitanova Marche contro i campioni d’Italia e d’Europa in carica della Cucine Lube Civitanova, vincenti per 3-1. Prosegue quindi l’imbattibilità dei marchigiani contro la squadra di Soli, partita sottotono nei primi due set, complice anche il buon impatto dei padroni di casa al servizio e in attacco, ma rientrata in maniera determinata e lucida nel terzo e fino alla metà del quarto. A fare festa nella nona giornata di andata della SuperLega Credem Banca sono però i ragazzi di De Giorgi, trainati dalle bocche da fuoco Leal (MVP della gara) e Juantorena e dalle giocate centrali di un positivo Anzani, ben imbeccato da Bruno (anche due ace per lui). Per Beretta e compagni l’appuntamento con la terza vittoria stagionale è quindi rimandato, e anche con un pizzico di rammarico. Non solo per la superlativa prova di Dzavoronok (26 punti, 1 ace, 2 muri ed il 66% in attacco) e quelle più che positive di Galassi in attacco, Louati a muro (4 personali) e Orduna in regia, ma soprattutto per qualche errore di troppo nei momenti caldi dei set, soprattutto nel quarto, quando non sono riusciti a sfruttare un buon vantaggio per allungare in maniera decisiva e provare a raggiungere il tie-break.

La partita

Primo set

Parte forte Civitanova con i turni al servizio di Leal prima e Bruno poi (anche un ace per lui), 6-2. I monzesi tentano la risalita con Dzavoronok (7-4), ma due assoli di Anzani (giocata centrale e muro su Kurek), riallontanano i padroni di casa 9-4 e Soli chiama time-out. Kurek spara a rete dopo due giocate di Dzavoronok, ma la pipe di Louati tiene in corsa la Vero Volley, 11-7. Anzani dal centro e Ghafour dal lato fanno scappare la Lube (13-7), poi Kurek con due lampi a tenere vivi i suoi (14-10). Louati sbaglia al servizio, Juantorena e Anzani fanno il contrario in fase offensiva e Civitanova vola sul 17-11. Ancora un errore per i monzesi con Kurek e Soli chiama nuovamente a raccolta i suoi sul 18-11 per i padroni di casa. Dentro Galassi per Beretta, ma Anzani continua a martellare bene (19-12), poi Galassi e Dzavoronok a picchiare positivamente in attacco (19-14). Leal va a bersaglio, Kurek viene murato e la Cucine Lube si porta sul 21-14. Finale tutto dei marchigiani che, forti del vantaggio accumulato, chiudono il primo set 25-16.

Secondo set

Squadre che si studiano e fanno fatica a trovare continuità al servizio (6-6). Kurek a segno per la Vero Volley e Anzani per Civitanova, poi Leal mura Kurek e Ghafour Dzavoronok: 11-9 Civitanova e Soli chiama a raccolta i suoi. Galassi dal centro avvicina i monzesi (11-10), ma Leal spinge i suoi al break, 14-11. Gli errori al servizio dei cucinieri tengono in corsa la Vero Volley, incapace però di approfittarne (15-13). Dopo la pipe di Leal e l’attacco vincente di Juantorena Soli è costretto a chiamare time-out sul 17-13 per i padroni di casa. Kurek sbaglia in attacco (19-14), ma Dzavoronok e un errore di Civitanova tengono viva la Vero Volley, 19-16. Ancora Galassi ad attaccare bene dal centro ma Ghafour e Leal a rispondergli prontamente, 23-18 Cucine Lube. Kurek attacca bene in parallela, Louati mura Ghafour (23-20), poi però arrivano due punti di fila dei marchigiani che si aggiudicano anche il secondo parziale, 25-21.

Terzo set

Dopo il punto a punto iniziale (4-4) è la Vero Volley a firmare il break per prima con Dzavoronok e l’errore di Simon dal centro, 6-4. Simon sbaglia al servizio, muro di Louati su Ghafour ed i monzesi volano sul 9-6. Dentro Rychlicki per Ghafour, i monzesi commettono qualche sbavatura e la Cucine Lube si avvicina, 9-8. Dzavoronok e Galassi spingono bene in attacco, 12-9 e De Giorgi chiama time-out. Mani e fuori di Kurek, errore di Leal e la Vero Volley si porta sul 14-10. Errore di Goi dopo la pipe a segno di Leal e Civitanova torna a meno due, 14-12. Rychlicki va a segno (14-13) e Soli chiama time-out. Dzavoronok spinge i suoi avanti (attacco vincente ed ace), ma Bruno e Juantorena murano una volta a testa Kurek (16-15 Monza). Dzavoronok e Louati allontanano nuovamente i monzesi, 19-16, che grazie alle giocate del primo si mantengono avanti, 21-18. Kurek inizia ad impattare bene sia in attacco che a muro, Leal sbaglia e Galassi mura Anzani: Monza vince il gioco 25-18.

Quarto set

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Break Vero Volley Monza con Kurek, l’errore di Leal e la palla in di Dzavoronok e De Giorgi chiama time-out sul 3-0 per gli ospiti. Civitanova reagisce con Bieniek dal segno dal centro (4-3) ma i monzesi mantengono il più due con Galassi, 6-4. Juantorena firma la parità (6-6), Civitanova torna a martellare forte e firma il break, 9-7, costringendo Soli al time-out. Ghafour spinge la Cucine Lube, Yosifov la Vero Volley (10-9). Giocata vincente di Dzavoronok, errore di Ghafour ed i monzesi acciuffano il pari (11-11). Due errori monzesi valgono il nuovo break Civitanova (14-12), ma i lombardi non mollano e, dopo aver agganciato con il muro di Louati su Ghafour, passano avanti con l’ace di Orduna, 16-15. Punto a punto fino al 21-21, con grande intensità da entrambe le parti, poi giocata centrale di Bieniek e time-out Soli sul 22-21 per i marchigiani. Al ritorno in campo ace di Leal ed errore di Louati, 24-21 Lube. L’errore di Leal ed il muro di Yosifov su Juantorena tengono la gara viva e De Giorgi chiama la pausa sul 24-23 per i suoi. Rychlicki chiude il gioco, 25-23 e la gara 3-1.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sopra il cielo di Monza, la magia della stella cometa Neowise

  • Trenta ragazzi al parchetto, arriva la polizia locale: due denunce e polemiche sui social

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Non compila autocertificazione, infermiera non entra in piscina: "Io discriminata"

  • Schianto in moto sulle strade del Trentino, morto 43enne di Cesano Maderno

  • Asfalti Brianza, dalla notte da incubo all'ordinanza di sospensione dell'attività

Torna su
MonzaToday è in caricamento