Coppa Italia Lega Pro: Pisa - Tritium 1-1

Finisce in semifinale l’avventura della Tritium in Coppa Italia Lega Pro. All’"Arena Garibaldi" di Pisa i biancoazzurri, pur giocando una grandissima partita, non vanno oltre l’1-1

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

COMUNICATO STAMPA NR. 77 DEL 28/3/2012 – PISA-TRITIUM 1-1


Finisce in semifinale l’avventura della Tritium in Coppa Italia Lega Pro. All’<Arena Garibaldi> di Pisa i biancoazzurri, pur giocando una grandissima partita, non vanno oltre l’1-1 e vengono eliminati a causa del ko subìto all’andata. La truppa di Boldini si fa preferire ai toscani, ma non riesce a segnare il secondo gol pur creando diverse occasioni: agli ospiti restano solo gli applausi.
L’allenatore della Tritium, privo degli squalificati Possenti e Fondrini, si affida ai giocatori meno impiegati in campionato ma non rinuncia a Dionisi, Enrico Bortolotto, Teso e Malgrati. Dopo un brivido iniziale (fallo ai danni di Perez in area di rigore su cui l’arbitro sorvola) gli ospiti dimostrano di essere entrati subito in partita: al 4’ Malgrati prova la botta da fuori ma la palla sorvola la traversa di un soffio. La Tritium preme con decisione e al 7’ passa: Dionisi allarga sulla destra per Spampatti, il bomber controlla bene e trafigge Sepe con un chirurgico diagonale sul secondo palo. Sembra un inizio in discesa per gli abduani, ma dopo trenta secondi il Pisa pareggia con Carparelli: l’attaccante si fa largo in area e batte Nodari con un potente sinistro. L’episodio non abbatte gli ospiti, che tornano subito a pungere: all’11’ il sinistro di Di Ceglie esce di poco mentre al 28’ Chimenti riceve un assist di Magnaghi ma il suo tentativo di conclusione è fiacco. Del Pisa non ci sono tracce, al 46’ i locali attaccano con Perez ma il suo destro esce.
Nella ripresa la Tritium aumenta i giri del motore e il Pisa è alle corde: dapprima Spampatti rientra sul sinistro ma la sua botta esce, successivamente Enrico Bortolotto viene fermato in corner dal limite dell’area, al 59’ lo stesso Enrico Bortolotto calcia alto da posizione defilata mentre al 65’ Cremaschi, servito da Spampatti, si trova a tu per tu con Sepe ma il portiere respinge il tiro con il gomito e si rifugia in corner. Il forcing dei biancoazzurri non cessa, al 68’ Suagher salta più in alto di tutti sugli sviluppi di un corner ma la sua incornata viene bloccata a terra dal portiere. Boldini getta nella mischia anche Sinato e Roberto Bortolotto e proprio Sinato, all’86’ ha una palla gol colossale: Malgrati va al cross dalla sinistra, il numero 18 abduano colpisce in tuffo di testa ma Sepe, senza sapere come, respinge la palla sulla traversa e si salva in modo inverosimile. Il Pisa difende l’1-1 con le unghie e, pur soffrendo, strappa l’accesso alla finalissima.


DALLA SALA STAMPA
Nel dopo partita Simone Boldini maschera a malapena la delusione. “Considerando le due partite meritavano noi il passaggio alla finale – spiega – ho fatto i complimenti ai ragazzi, hanno giocato un’ottima partita. La Tritium è stata nettamente migliore, Nodari non ha mai toccato il pallone, se escludiamo la primissima azione. Sono molto arrabbiato, abbiamo avuto le nostre occasioni ma il calcio è questo, bisogna accettarlo. L’eurogol di Tulli nella partita di andata ha deciso questa sfida: la Tritium ci ha creduto fino all’ultimo, la qualificazione alla finale sarebbe stata la ciliegina sulla torta. Oggi purtroppo abbiamo preso subito l’1-1, peccato: gli episodi sono stati favorevoli al Pisa”. Il mister chiude con una battuta sul campionato. “Niente è deciso – spiega – con 35 punti è ancora tutto aperto”.


TABELLINO
 

PISA: Sepe, Buscaroli, Ilari, Genevier (dal 68’ Favasuli), Raimondi (dal 52’ Bizzotto), Sodano, Ton, Scampini, Perez, Carparelli, Gatto (dal 79’ Strizzolo). In panchina Pugliesi, Benvenga, Tremolada, Perna. All. Pane.
 

TRITIUM: Nodari, Suagher, Chimenti (dal 60’ Cremaschi), Malgrati, Teso, Dionisi, E.Bortolotto (dal 66’ R.Bortolotto), Monacizzo, Magnaghi (dal 56’ Sinato), Di Ceglie, Spampatti. In panchina Pansera, Corti, Daldosso, Bertocchi. All. Boldini.
Arbitro: Gallo di Barcellona P/G (Di Salvo di Barletta – De Troia di Termoli).
Reti: Spampatti (T) al 7’, Carparelli (P) all’8’.
Note: ammoniti Buscaroli, Carparelli, Bizzotto, Favasuli, Strizzolo (P), Malgrati, Teso, Cremaschi (T). Angoli 5-4 per il Pisa. Recuperi 2’+4’. Spettatori 700 circa.
 

I più letti
Torna su
MonzaToday è in caricamento