Il Renate ne prende 4 dal Pro Patria: sconfitta da dimenticare

Troppo forte il Pro Patria per il Renate e il poker rifilato alla squadra di Sala ne è una prova

BUSTO ARSIZIO (VA): Troppo forte il Pro Patria per il Renate e il poker rifilato alla squadra di Sala ne è  una prova. Il reparto offensivo dei padroni di casa è di una categoria superiore ed  oggi lo ha confermato arrivando a 14 gol nelle ultime tre partite.

All’ 8’ Cozzolino viene atterrato in area di rigore da Bergamini con l’arbitro Ceccarelli che concede il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Serafini che deposita in rete.

Al 16’, ancora i padroni di casa in avanti con Bruccini che si rende autore di una bella conclusione sulla quale Santurro si supera deviando in angolo. I ragazzi di mister Sala provano a fare il loro gioco ma le manovre risultano poco incisive. Al 24’ arriva il primo tiro in porta con Cavalli che tenta dai 25 metri ma Sala blocca senza patemi.

Il raddoppio della Pro Patria si materializza al 40’. Progressione in avanti di Giannone e passaggio sulla fascia destra per Serafini che mette la palla in mezzo. Ne esce un tiro – cross che taglia tutta l’area di rigore con Cozzolino che in maniera del tutto scoordinata tocca la sfera verso il centro fornendo l’assist giusto per il tap-in vincente dello stesso Serafini.

Il Renate accusa il colpo e l’unica speranza di raddrizzare la gara è una reazione d’orgoglio delle pantere nerazzurre.

Nella ripresa non arriva però lo scossone che sarebbe servito e la partita finisce per incanalarsi sui binari giusti per gli avversari. Al 9’, bel cross di Cozzolino e colpo di testa del solito Serafini che trova di fronte a sé l’intervento di Santurro che con la punta della dita devia la sfera sopra la traversa. L’attaccante bustocco però ritarda la sua tripletta solo di quattro minuti. Altra palla messa in mezzo, questa volta da Bruccini ed incornata di Serafini che trafigge l’estremo difensore renatese.

Tra le due azioni appena raccontate, il Renate tenta di accorciare le distanze con Brighenti che impegna Sala arrivando al momento giusto sul cross di Galli.

Al 26’, ottimo gesto tecnico di Brighenti che stoppa di petto ed in sforbiciata conclude verso la porta ottenendo però solo un corner. Al 32’ arriva la terza rete: angolo di Mastrototaro e puntuale colpo di testa di Adobati che sblocca le pantere nerazzurre quando ormai la rimonta si era fatta quasi impossibile.

Nella parte finale di gara è ancora la Pro Patria ad andare vicina al gol in almeno tre occasioni. E ci riesce poi definitivamente al 46’ quando Giannone dimostra di valere ben altre categorie saltando in slalom la difesa renatese per poi battere Santurro e sancire il punteggio sul 4 a 1 finale

TABELLINO

Pro Patria: Sala; Bonfanti, Nossa, Polverini, Pantano; Vignali, Calzi (dal 41’st Greco), Bruccini; Giannone; Cozzolino (dal 24’st Artaria), Serafini (dal 29’st Falomi).

A disposizione:  Vavassori, Beccaro, Botturi, Viviani.  All: Firicano

Renate:  Santurro; Adorni (dal 32’st Ferrari), Gavazzi, Bergamini, Morotti; Cavalli; Adobati, Galli. N (dal 12’st Mastrototaro), Mantovani, Zanetti (dal 23’st Gaeta); Brighenti.

A disposizione:   Galli. R, Zita, Malivojevic, Storani.  All: Sala

Reti: 8’pt su rigore, 40’pt e 13’st Serafini (P) 32’st Adobati (R), 46’st Giannone (P)

Ammoniti:  Polverini, Bruccini, Giannone (P); Bergamini, Cavalli, Galli. N, Gavazzi (R)

Espulsi: nessuno

Angoli: 9 a 7 per il Renate

Arbitro: Sig. Gianluca Ceccarelli di Rimini coadiuvato dai Sigg. Bonafede di Bologna e D’Apice di Parma.

Recupero:  1’ + 4’

Spettatori: 1000 circa

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monticello: trovati i due giovani che si sono schiantati sulla rotonda a 160 km/h

  • Bimba di 10 anni di Villasanta muore in un incidente mentre è in vacanza con i genitori in Tunisia

  • Guida una moto senza patente, revisione né assicurazione, multa da oltre 6mila euro

  • Autovelox in Lombardia, dove sono i controlli della velocità dal 9 al 15 settembre: le strade

  • Grave incidente a Monza di ritorno dopo motoraduno, l'appello: "Aiutateci a trovare il nostro angelo custode"

  • Niente più code per la scelta del medico di base e per le esenzioni: ecco il numero per le prenotazioni

Torna su
MonzaToday è in caricamento