Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Permessi di soggiorno falsi: un poliziotto e un finanziere nei guai, le immagini del blitz

 

Avrebbero falsificato carte e documenti con l'obiettivo di far ottenere permessi di soggiorno a cittadini extracomunitari. "Pratiche" che potevano costare da poche centinaia di euro fino a 5mila. E per loro, nella mattinata di martedì 15 gennaio, sono scattate le manette, arrestati dai militari della guardia di finanza di Monza e dalla polizia di Stato. Nei guai quattro cittadini egiziani, un commercialista di Legnano, un ispettore in servizio alla guardia di finanza di Monza, un sovrintendente della polizia di Stato di Milano e un messo comunale di Monza. Sono tutti indagati, a vario titolo, per associazione a delinquere finalizzata a far ottenere illegalmente permessi di soggiorno a cittadini extracomunitari, reati di falso, corruzione e abuso d’ufficio. Quattro le persone condotte in carcere, tre poste agli arresti domiciliari e una colpita da obbligo di dimora. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MonzaToday è in caricamento