Alcatel Lucent: appello dei parlamentari per salvaguardare l'azienda

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Sulla difficile situazione di Alcatel-Lucent che prevede un ridimensionamento del personale che coinvolge la sede di Vimercate (MB) si è espresso Roberto Rampi (Pd):

"Il futuro di Alcatel è un grande tema per sviluppo paese e per questo occorre fare ogni sforzo per ricercare un accordo che faciliti il mantenimento in Italia di tutta la filiera di attività della sede di Vimercate, evitando lo "Shift Plan" previsto dall'azienda con l'esternalizzazione della ricerca e sviluppo dichiarata "non strategica". E' importante che la vicenda sia oggetto in queste ore di un intervento politico trasversale con la lettera aperta di parlamentari PD, Scelta Civica, Popolari, NCD inviata ai Vertici della Alcatel e al ministero dello Sviluppo per sollecitare una soluzione positiva della vertenza".

Il comunicato stampa originale: https://www.agenparl.it/articoli/news/economia/20140124-alcatel-rampi-pd-resti-in-italia-tutta-la-filiera

Ecco il testo della lettera scritta per fare chiarezza sulla situazione: https://www.ciwati.it/2014/01/23/lettera-aperta-sulla-situazione-alcatel/

Il Ministero si è attivato per bloccare tutte le procedure di cassa integrazione in attesa dell'incontro con l'amministratore delegato Combes (vedi allegato del comunicato ministeriale) previsto per fine febbraio.

Torna su
MonzaToday è in caricamento