rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Animali

"A Natale non lasciarmi solo", come adottare a distanza un cane anziano

Per Natale è possibile adottare un cane anziano, per assicurargli tutte le cure che merita

I cani anziani, nei canili, vengono spesso lasciati soli. È per questo che la Lega Nazionale per la Difesa del Cane ha lanciato ora la campagna "A Natale non lasciarmi solo". Una campagna volta a donare il sorriso a quei cani che nessuno vuole adottare. Adottandoli a distanza è possibile garantire loro una cuccia calda, medicine, cibo e cure.

Sul sito dell'associazione è possibile vedere i musetti di Iko, Scimmietta, Bobò e Neve. 

Iko, rimasto per cinque anni in balia di un uomo che lo picchiava e lo maltrattava, ha quattordici anni ed è cardiopatico. Ora è felice di vivere con i volontari, scondizola e si fa coccolare, ma ha bisogno di cure speciali. Scimmietta, salvata da un canile lager, ha una cardiopatia complessa. Bobò è stato abbandonato dalla famiglia perché malato, ha la leishmania e una insufficienza renale che richiedono visite specialistiche, terapie farmacologiche e cibo curativo a vita. Neve ha 15 anni, è stata soccorsa in fin di vita e ha il morbo di Cushing, una malattia che richiede costanti controlli e che dovrà essere curata a vita. Come adottarli? Basta andare sul sito e cliccare su "Adotta ora" per aiutarli con un contributo occasionale di 20 euro, un'adozione trimestrale (50 euro) o un'adozione annuale (180 euro).

Così, se anche non si avesse la possibilità donare una casa a quei cagnoni, è possibile donare loro le cure che meritano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"A Natale non lasciarmi solo", come adottare a distanza un cane anziano

MonzaToday è in caricamento