Animali

Come si pulisce la lettiera del gatto?

Pulire la lettiera del proprio gatto è un'operazione delicata, che va fatta con regolarità e che andrebbe demandata qualora si fosse incinta

Chi ha un gatto avrà, necessariamente, anche una lettiera. Tuttavia, non basta acquistarne una per il proprio felino: la lettiera va posizionata con criterio, ed è necessario prendersene cura.

Dove mettere la lettiera? Non c'è una stanza preferita: è importante però che non sia posta vicino alle ciotole del cibo e dell'acqua, e neppure vicino a fonti di calore o ad apparecchi rumorosi: nel primo caso si amplificherebbe il suo odore, nel secondo il gatto potrebbe diventare noioso. Fondamentale è scegliere poi una lettiera adatta al proprio micio, e mettere sul suo fondo un sottile strato di bicarbonato così da evitare i cattivi odori.

Consigli di pulizia

Per pulire la lettiera al meglio bisogna cambiare la sabbia almeno due volte alla settimana (se però è bagnata o ammucchiata è bene farlo subito). Per falo, indossa un paio di guanti in gomma e una mascherina: togli la sabbia dalla scatola, butta il tutto in un sacchetto, e disinfetta la lettiera con un prodotto atossico. Disinfetta anche la superficie su cui la lettiera era posta e la paletta che utilizzi per rimuovere la sabbia. 

Quando la scatola è pulita, disponi un nuovo strato di sabbia alto al massimo 2 centimetri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come si pulisce la lettiera del gatto?

MonzaToday è in caricamento