L’arcivescovo di Milano Mario Delpini in visita alla fondazione Maddalena Grassi

Domani a Seveso l'incontro con malati e operatori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Monsignor Mario Delpini, Arcivescovo di Milano, venerdì 9 marzo incontrerà pazienti e operatori della Fondazione Maddalena Grassi, impegnata nell’assistenza domiciliare e residenziale di persone disabili e portatrici di gravi malattie cronico-degenerative e di AS.FRA. Onlus, dedicata alla cura di persone con grave malattia psichiatrica, articolata in 4 comunità residenziali e un centro diurno. Si tratta di un pubblico di oltre 1.000 persone, malati assistiti al domicilio e ospitati nelle comunità, presenti di persona o collegati attraverso il digitale terrestre e in streaming. La visita avverrà dalle 11.30 a Seveso, nella Casa di Accoglienza per malati HIV della Fondazione Maddalena Grassi in via Meredo, 39 e potrà essere seguita in diretta sul canale 282 del digitale terrestre e in streaming sul sito della Diocesi di Milano, www.chiesadimilano.it sui siti www.fondazionegrassi.it e www.asfra.org, e sulla pagina Facebook “Amici della Fondazione Maddalena Grassi” (@www.amiciFMG). L’Arcivescovo dialogherà con gli ospiti, gli operatori e i famigliari presenti e ascolterà i messaggi e le domande che saranno inviati dalle persone collegate attraverso le dirette streaming e del digitale terrestre. La Fondazione Maddalena Grassi è ente senza scopo di lucro, accreditato con il Sistema Sanitario di Regione Lombardia, che dal 1991 si occupa di assistenza sanitaria domiciliare e residenziale di persone, anche bambini e adolescenti, colpite da gravi malattie cronico-degenerative (Aids, patologie psichiatriche, Sla, Sma, stati di minima coscienza o vegetativi), bisognose di cure, riabilitazione o cure palliative. Grazie al lavoro di oltre 300 professionisti tra medici, infermieri, educatori, terapisti, la Fondazione Maddalena Grassi segue a domicilio ogni anno più di 2300 pazienti e ne ospita più di 100 nelle strutture sanitarie (residenza “Marco Teggia” per persone disabili e con malattia psichiatrica a Vigevano, Case di Accoglienza per persone con Aids a Seveso e Concorezzo). Fondazione AS.FRA. onlus gestisce a Vedano al Lambro (MB) due comunità protette ad alta intensità e due comunità riabilitative ad alta intensità, per un totale di 80 pazienti residenziali a cui se ne aggiungono ogni giorno 27 diurni tutti con patologie psichiatriche. Il 25% dei pazienti ha anche un percorso giudiziario in atto. All’incontro parteciperanno tra gli altri: Luciano Riboldi, presidente di Fondazione Maddalena Grassi Alessandro Pirola, direttore generale di Fondazione Maddalena Grassi e presidente di Fondazione AS.FRA. Maurizio Marzegalli e Marco Botturi, vicepresidenti di Fondazione Maddalena Grassi Pietro R. Cavalleri, psichiatra direttore clinico di Fondazione AS.FRA

Torna su
MonzaToday è in caricamento