Domenica, 13 Giugno 2021
MonzaToday

Un tromboelastografo di ultima generazione donato all'ospedale di Vimercate

L'iniziativa dell’associazione “Mio fratello Odv”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Lunedì mattina Stefano Martini, presidente dell’associazione “Mio fratello Odv”, ha consegnato al dottor Christian Cotsoglou, direttore Uoc Chirurgia Asst Brianza, un Tromboelastografo di ultima generazione. Si tratta di un apparecchio all’avanguardia che andrà a rinnovare la dotazione tecnica dell’ospedale, unitamente alla fornitura di test per un anno. Un dono effettuato grazie all’attività dell’associazione ma, soprattutto, al sostegno di tutti coloro che hanno aderito, con libere donazioni, all’iniziativa di solidarietà. Un particolare ringraziamento va rivolto al Sig. Marco Falciani di Acs Dobfar, sia per il supporto, sia per il significativo contributo destinato al progetto. A favorire il raggiungimento di quest’ambizioso obiettivo ha concorso in modo decisivo, anche il primo evento di cabaret, organizzato da “Mio fratello Odv”, intitolato “Ridere con il cuore”.

Lo spettacolo, organizzato lo scorso 22 aprile a Villasanta, presso il teatro Astrolabio, (evento nato in collaborazione con Social Events e IlBrianza), ha visto alternarsi sul palco alcuni tra i più famosi campioni della risata. Artisti del calibro di Riky Bokor, Max Pisu, Nando Timoteo e Flavio Oreglio. «Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto – ha dichiarato Stefano Martini, presidente di “Mio fratello Odv” -. In poco tempo, nonostante i limiti e le restrizioni imposte dalla pandemia, siamo stati in grado di completare l’acquisto di un’apparecchiatura fondamentale sia per l’ospedale di Vimercate, sia per la comunità. Ringrazio tutte le persone che, condividendo i nostri valori, hanno permesso il successo di quest’iniziativa di solidarietà». «Desidero ringraziare l’associazione “Mio fratello Odv” – commenta il dottor Christian Cotsoglou, direttore Uoc Chirurgia Asst di Vimercate -, per averci regalato la possibilità di usufruire di uno strumento che stravolgerà, in senso positivo, la gestione del paziente complesso, emorragico, negli interventi di chirurgia complessa di carattere prevalentemente oncologico, ma anche traumatologico. In tal senso, la Teg (tromboelastografia), è un metodo diagnostico molto noto utilizzato in medicina per testare l’efficienza della coagulazione del sangue permettendo di evidenziare rapidamente la presenza di una coagulopatia. Grazie, quindi, alla raccolta fondi organizzata da “Mio fratello Odv”, la chirurgia dell’Ospedale di Vimercate acquisisce un bene utile, prezioso e fondamentale per i cittadini del territorio, ma anche per i pazienti che, da fuori regione, hanno individuato la nostra struttura come migliore luogo di cura».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un tromboelastografo di ultima generazione donato all'ospedale di Vimercate

MonzaToday è in caricamento