rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità

Ecco l'accademia che forma i futuri pizzaioli di Pizzaut

L'Accademia di Pizzaut si trova a Cinisello Balsamo: 150 ore di formazione in classe e poi 400 ore di tirocinio nei ristoranti

Ancora qualche mese di attesa e poi a Monza aprirà i battenti la pizzeria di Pizzaut. Nel frattempo, però, il locale è alla ricerca di nuovi pizzaioli speciali da formare. Pizzaioli autistici che lavoreranno con contratti nei locali di Monza e di Cassina de' Pecchi. Sono già due i pizzaioli di Cassina de' Pecchi che hanno firmato il loro primo contratto a tempo indeterminato.

Adesso è stata trovata anche la location dell'AutAcademy. Grazie alla collaborazione con la scuola Mazzini di Cinisello Balsamo, il sostegno della Regione Lombardia, della Fondazione di Comunità Milano Onlus e del Comune di Cinisello Balsamo tra poco i futuri cuochi potranno mettersi prima sui libri e poi ai fornelli per arrivare puntuali e preparati all'apertura del secondo locale Pizzaut nell'ex area Philips di Monza. 

Il progetto prevede un percorso formativo di 150 ore finalizzato all'inserimento lavorativo nel settore della ristorazione. Oltre alla formazione teorica sono previste almeno 400 ore di tirocinio in azienda. L'Autacademy è aperta a ragazzi e ragazze dai 18 ai 29 anni con diagnosi dello spettro autistico, residenti in Lombardia o iscritti in Regione Lombardia alle liste di cui all’art 8 della legge 1999/68. La formazione è affidata a PizzAut Onlus, Fondazione Mazzini, IPIS attraverso la partecipazione al Bando di Città Metropolitana di Milano e la partnership del Comune di Cinisello Balsamo. Hanno aderito inoltre Comune di Milano e di Inzago

"La collaborazione con la scuola Mazzini rappresenta infatti un ulteriore passo di forte concretezza e  al tempo stesso di speranza per molte famiglie , collaborazione che si impreziosisce del partenariato di aziende del settore e di Amministrazioni pubbliche come la Città di Cinisello Balsamo - spiega Nico Acampora, fondatore di Pizzaut sulla sua pagina Facebook -. Il mio plauso personale va anche a Città Metropolitana e a Regione Lombardia che hanno dimostrato la concretezza di cui stavo accennando attraverso la creazione di questo bando. Troppo spesso - dichiara Acampora- ai nostri figli è negato di fatto la speranza di un futuro. I nostri bimbi diventano adulti ma a questa loro crescita anagrafica  non corrisponde la crescita di opportunità formative e lavorative, entrambe contesti fondamentali per diventare adulti".

In Italia ci sono circa 600 mila persone autistiche mentre le opportunità di lavoro e di formazione vera sono ancora pochissime. Troppo spesso si fanno corsi rivolti ai ragazzi e alle ragazze autistiche per occupare il loro tempo libero, senza finalizzare le risorse e  gli sforzi per creare un reale valore aggiunto nel mondo del lavoro. 

Inoltre a Monza da poco è stata inaugurata AutAcademy, una scuola di formazione per persone autistiche realizzata all'interno del Parco. I ragazzi partecipano a corsi di formazione nei settori del verde, dell'arte, della ristorazione e dell'informatica con successivo tirocinio e possibilità di assunzione nelle aziende del territorio che decidono di investire sul futuro di questi lavoratori "speciali". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco l'accademia che forma i futuri pizzaioli di Pizzaut

MonzaToday è in caricamento