rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Attualità

Perché nei cieli della Brianza volavano un aereo di linea e due caccia

In tanti hanno sentito i velivoli attraversare i cieli sopra Monza. Ecco il motivo del sorvolo di giovedì pomeriggio

Un aereo di linea bianco seguito da due caccia. Prove generali nei cieli della Brianza. Giovedì pomeriggio due velivoli militari e un aereo di linea hanno sorvolato il cielo sopra Monza. In tanti in città e perfino a Milano hanno notato i mezzi della Pattuglia Acrobatica Nazionale, alimentando la curiosità relativa alle ragioni del sorvolo. Come accade ogni anno, in vista dell'esibizione delle Frecce Tricolori in occasione dell'avvio della gara del Gran Premio d'Italia in autodromo, a Monza, i velivoli della Pattuglia Acrobatica Nazionale dell'Aeronautica Militare hanno effettuato un passaggio di prova. 

Insieme ai due mezzi dell'Aeronautica Militare c'era anche un aereo di linea. E questo ha suscitato la curiosità e le perplessità dei tanti cittadini che si sono ritrovati a guardare il cielo intorno alle 16. Altro non era che un mezzo della flotta della compagnia aerea ITA Airways. E a confermalo a MonzaToday è stata la stessa compagnia. "Sono le prove per il Gran Premio di Monza" hanno chiarito, specificando che la presenza dell'airbus al seguito delle Frecce Tricolore per il Gran Premio era stata annunciata tempo fa. Una ulteriore conferma è arrivata anche dall'Aeronautica Militare: "Il sorvolo fa parte delle prove  in vista del noto evento che si terrà a Monza nel week end" hanno precisato.

E domenica 11 settembre infatti insieme ai velivoli della Pattuglia Acrobatica dell'Aeronautica Militare solcherà i cieli della Brianza anche l'Airbus A350 Enzo Ferrari? della compagnia aerea, lo stesso che oggi è stato scortato nei cieli brianzoli.

Lo spettacolo delle Frecce Tricolore

Per vedere le Frecce Tricolore bisognerà aspettare domenica 11 settembre intorno alle 15, poco prima del via ufficiale della gara, quando sulle note dell'Inno di Mameli nei cieli di Monza torneranno le pennellate di verde, bianco e rosso, disegnate dalla pattuglia acrobatica.

I velivoli MB-339PAN della formazione principale delle Frecce tricolori sorvoleranno la griglia di partenza dell'Autodromo e stenderanno quello che da sempre è il Tricolore più grande del mondo. L'appuntamento è per domenica 11 settembre, pochi minuti prima delle 15, quando è fissato lo start della gara. Lo show sarà ben visibile sulla città brianzola e dall'hinterland nord di Milano. 

Un po' di storia

Sin dalla costituzione dell’Arma Azzurra nel 1923, gli uomini e le donne in azzurro operano quotidianamente al servizio dell'Italia nell’impronta dell’innovazione e della modernità. Il 313° gruppo addestramento acrobatico “Frecce Tricolori” - questa la denominazione ufficiale delle Frecce - è un reparto di volo dell’aeronautica militare che dal 1° marzo 1961, data della sua costituzione a Rivolto, ha il compito di rappresentare le capacità dell’intera forza armata.  La missione assegnata alle Frecce tricolori è infatti quella di dimostrare, agli occhi dell’Italia e del mondo, attraverso le proprie spettacolari acrobazie, i valori fondanti dell’aeronautica militare: professionalità, spirito di squadra, costante impegno e ricerca del miglioramento. Le Frecce, eredi di una lunga e gloriosa tradizione acrobatica del passato, sono oggi un reparto costituito da circa 100 militari, che hanno il compito di rappresentare con il proprio lavoro gli oltre 40mila uomini e donne dell’Aeronautica. Un compito che anche quest'anno, domenica 11 settembre, sarà portato a termine regalando a tutta la Lombardia uno spettacolo da sogno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché nei cieli della Brianza volavano un aereo di linea e due caccia

MonzaToday è in caricamento