È emergenza sicurezza sui treni: 'Servono i militari subito, chi viaggia deve sentirsi sicuro'

L'attacco dell'assessore De Corato: "Ormai i treni sono diventati zona franca". Tutti i dettagli

Aggressioni, violenze, tentati stupri. Sempre con un treno come teatro, sempre in un vagone. A lanciare l'allarme sicurezza sui convogli lombardi è Riccardo De Corato, assessore a sicurezza, immigrazione e polizia locale del Pirellone. 

"Ormai i treni sono diventati zona franca - le sue parole -. Non c'è più tempo da perdere, è arrivata l'ora di predisporre un vero e proprio piano sicurezza che passi dalla presenza dei militari alla video sorveglianza sui treni, per le tratte più pericolose. Stazioni e convogli devono essere protetti. Viaggiare in sicurezza deve essere un diritto fondamentale per gli utenti". 

È stato lo stesso De Corato, poi, a stilare una sorta di lista degli ultimi episodi più gravi. "Sono numerose - ha ricordato l'assessore - le aggressioni che si sono registrate sui treni o nelle stazioni da inizio anno. Per citarne alcuni, il 12 febbraio, sul treno sulla tratta Milano-Brescia, un 40enne senegalese ha spinto una ragazza di 22 anni contro la porta del bagno e ha tentato di violentarla. Il primo luglio in stazione a Lecco un capotreno ed una guardia giurata sono stati aggrediti, il primo preso a pugni, per aver ripreso un gruppo di stranieri ubriachi che tirando delle bottiglie verso le porte del convoglio". 

"Il 9 novembre - ha evidenziato De Corato - una donna di 33 anni sul treno Lecco-Milano Garibaldi, ha dovuto fronteggiare un gruppo di molestatori completamente da sola. Il 10 ottobre un libico di 23 anni è stato arrestato dai carabinieri per aver rapinato e picchiato un pakistano di 28 anni su un convoglio Trenord che percorre la tratta Milano-Bergamo. Il primo novembre - ha continuato l'assessore - sulla tratta Albairate- Seregno S9 una 22enne è stata vittima di una tentata violenza da parte di un egiziano". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non è possibile - ha concluso l'assessore alla Sicurezza - che chi viaggia sui treni debba rischiare quotidianamente di essere aggredito, rapinato, le donne violentate e il personale viaggiante assaltato". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Monza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In vacanza in Romagna vince 500.000 €: il proprietario del bar la riaccompagna in Brianza

  • Birra, film, concerti e gite nelle grotte: ecco che cosa fare nel weekend a Monza e Brianza

  • Incendio a Brugherio, fiamme devastano un camper: alta colonna di fumo nero

  • Omicidio in Brianza, strangola la moglie a letto e finge caduta: donna muore in ospedale

  • Bollettino coronavirus: un nuovo caso Monza e la Brianza, crescono i ricoveri

  • Pustole e bruciori alla pelle dopo il bagno al lago: come si cura la dermatite del bagnante

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento