Terrorismo, arrestata in Siria (e rimpatriata) Alice Brignoli, 'la mamma dell'Isis'

La donna avrebbe ricoperto un ruolo attivo nell'educare i figli alla jihad

Alice Brignoli

È stata arrestata in Siria e rimpatriata insieme ai tre figli minori Alice Brignoli, la donna lombarda che nel 2015 insieme al marito Mohamed Koraichi, italiano di origine marocchina, e ai suoi bambini aveva lasciato l'Italia e raggiunto i territori occupati dell'autoproclamato e sedicente 'Stato islamico'.

Ad arrestare la donna, indagata per il delitto di associazione con finalità di terrorismo internazionale, i carabinieri del Ros, che dopo averla rintracciata in Siria hanno individuato anche i figli, per poi rimpatriare tutti e quattro.

Il provvedimento cautelare nei confronti della donna è stato emesso dal Gip di Milano su richiesta della Sezione Distrettuale Antiterrorismo della Procura della Repubblica milanese.

In base a quanto emerso dalle indagini, Brignoli e il marito avevano abbracciato la causa dell'Isis e in particolare Koraichi aveva preso parte alle operazioni militari del Califfato mentre Brignoli educava i figli piccoli alla jihad.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento