rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

Giornata europea del numero unico 112: in Lombardia oltre 43 milioni di chiamate

Il numero unico è stato istituito nel 2010: tre le centrali operative presenti nella regione

Un numero salvavita. Un numero che già da bambini bisogna imparare a memoria perché solo la telefonata tempestiva permette un intervento immediato dei soccorsi. Si tratta del 112, il Numero unico di emergenza europeo che in Italia è attivo in 11 regioni (in Friuli Venezia Giulia, Lazio con prefisso 06, Liguria, Lombardia, Piemonte, Sicilia orientale, Valle d'Aosta e nelle Province Autonome di Trento e Bolzano). E oggi, 11 febbraio, si celebra proprio la Giornata europea del NUE 112. Un numero al quale rispondono in Lombardia - e nelle altre 10 regioni in cui è attivo - soccorso sanitario, forze dell'ordine e vigili del fuoco.

In Lombardia il servizio è gestito dall'Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza); è stato attivato in via sperimentale nel 2010 a Varese e progressivamente esteso in tutta la Regione. Ci sono 3 centrali operative: Varese, Brescia e Milano che garantiscono un’unica prima risposta a tutte le chiamate di soccorso. 

Dopo aver classificato il tipo di emergenza e localizzato la persona che ha chiamato, gli operatori inoltrano rapidamente le informazioni alle centrali operative di secondo livello (emergenza sanitaria, vigili del fuoco, polizia di stato, carabinieri e a Milano la polizia locale). Dal 2010 ad oggi in Lombardia sono state gestite 43,2 milioni di chiamate. Nei casi di richieste per emergenze sanitarie, l’introduzione del NUE 112 ha  contribuito in modo significativo all’ottimizzazione dei tempi di risposta e alla localizzazione del punto di intervento, abbassando del 48% i tempi di gestione nelle centrali del 118 per la chiamata di  soccorso sanitario.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata europea del numero unico 112: in Lombardia oltre 43 milioni di chiamate

MonzaToday è in caricamento