Grace la bassotta paraplegica che nessuno vuole, cerca casa in Brianza

L'appello dell'associazione brianzola Cuor di pelo

Sandro e Rodolfo credono ai miracoli e anche questa volta sperano in “quell’anima buona” che accolga il loro appello. Si augurano di trovare una casa per Grace, una bassottina paraplegica. I concorezzesi Sandro Nigro e Rodolfo Colombo – rispettivamente presidente e vice presidente dell’associazione Cuor di pelo – hanno lanciato un appello sui social per donare una casa a quella bassottina arlecchino che trascina le zampe posteriori.

Una vita dietro le sbarre dei canili del sud rimbalzata da un proprietario all’altro. Fino a quando l’ultima persona che l’ha accolta per seri problemi familiari ha contattato l’associazione brianzola nella speranza che per la piccola Grace si aprano le porte di una casa. Così che nei giorni scorsi la cagnolina è arrivata in Brianza. Ma era da tempo che Nigro e Colombo avevano lanciato un appello sui social: la ricerca di uno stallo in Brianza per iniziare a fornire tutte le cure necessarie alla cagnolina.

"È difficile trovare chi si occupi di un bassotto disabile - spiega Sandro Nigro -. Malgrado l’appello sia diventato virale non abbiamo ricevuto candidature per Grace. Ci sono famiglie disposte ad accogliere bassotti anziani o con qualche fragilità, ma sembra che sia un’impresa impossibile quella di trovare casa a un cane con disabilità”. Grace è una forza della natura. Giocherellona e allegra, come si vede nel video, corre e si muove strisciando le zampe posteriori e non facendosi intimidire dalla sua disabilità.

Nel frattempo in aiuto dell’associazione Cuor di pelo è intervenuta la clinica Fisio4Vet di Bovisio Masciago, che l’ha accolta fino a quando Grave troverà una famiglia. "Tutto questo, naturalmente, durante il periodo di cure riabilitative di cui Grace ha bisogno e che la nostra associazione sosterrà", precisa Nigro. L’associazione lancia quindi un appello nella speranza di trovare una casa per la piccola Grace, ma anche una richiesta di aiuto per sostenere le spese della riabilitazione e quelle di tutti gli altri bassotti in attesa di trovare una famiglia. 
Tutti i dettagli sul sito dell’associazione.  Inoltre l'associazione ha aperto anche una lotteria ad hoc per sostenere le cure della cagnolina. 

Video popolari

MonzaToday è in caricamento