rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Divieti

Tra 15 giorni scattano i nuovi divieti: le auto che non possono più circolare a Milano

Il 1 ottobre entrano in vigore i nuovi divieti per Area B e Area C

Meno due settimane. Da sabato 1 ottobre, esattamentre fra 15 giorni, scattano i nuovi divieti per Area C, la zona a traffico limitato del centro di Milano, e Area B, la mega Ztl che copre praticamente tutto il territorio comunale. 

Come riferisce MilanoToday all'inizio del nuovo mese, ha ricordato il comune di Milano nei giorni scorsi, saranno al bando in Area C i "veicoli trasporto persone euro 2 benzina, euro 3 e 4 diesel con Fap di serie" ed "euro 0, 1, 2, 3 e 4 diesel con Fap after-market installato entro il dicembre 2018 e gli Euro 5 diesel". E "per quanto riguarda invece Area B, dal prossimo 1° ottobre scatteranno i divieti di circolazione per auto euro 2 a benzina, euro 4 diesel senza Fap, euro 3 e 4 diesel con Fap di serie, euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con Fap after market installato entro 31/12/2018 e euro 5 diesel". 

In sostanza i nuovi veicoli che non potranno più circolare saranno i benzina euro 2 e i diesel euro 4 ed euro 5. Per entrare in Area C sarà ancora possibile pagare il ticket di 5 euro, mentre Area B sarà totalmente vietata salvo che si sfruttino i 50 ingressi annuali dati dal comune di Milano o che si installi il sistema Move-In che dà diritto a percorrere una precisa quantità di chilometri all'anno. 

E in settimana la polemica politica si è concentrata proprio su Area B e Area C con il leader della Lega Matteo Salvini e tutto il centrodestra comunale e regionale che si sono schierati apertamente contro il sindaco di Milano, Beppe Sala, accusato di adottare politiche "razziste" e "discriminanti". Il primo cittadino però non si è scomposto più di tanto e ha fatto sapere che l'avvio dei nuovi divieti "è confermato". "Noi lo abbiamo detto e lo faremo, lascio a Salvini le sue polemiche anche un po' sterili", le parole del sindaco nei giorni scorsi. "Abbiamo sempre chiarito ai cittadini milanesi che per noi la transizione ambientale era fondamentale e stiamo cercando di farla a nostro giudizio con buonsenso e questo è un passaggio che fanno le grandi città. Le polemiche le lascio a chi vuole farle, non è una sorpresa - ha concluso - ma andiamo avanti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra 15 giorni scattano i nuovi divieti: le auto che non possono più circolare a Milano

MonzaToday è in caricamento