rotate-mobile
Cronaca / Seregno

Trovata una "bomba Energa" nel parco

A rinvenire l'ordigno alcuni operai al lavoro in un cantiere per la fognatura. In azione l'artificiere dell'Arma

E' stata interdetta al traffico per diverso tempo la zona della Porada a Seregno. Venerdì pomeriggio verso le 14 a tenere in apprensione la città brianzola nella zona del parco della Porada, il rinvenimento di una bomba "Energa" da parte di alcuni operai, durante i lavori di manutenzione della rete fognaria. 

L’area è stata posta in sicurezza e presidiata dai militari dell'Arma delle Stazioni di Giussano e Verano Brianza, è stato anche richiesto l'intervento del personale della Polizia Locale di Seregno. A ristabilire la calma il provvidenziale intervento di uno dei carabinieri della Compangia di Seregno in possesso della qualifica di “artificiere”: il militare ha riconosciuto che l’ordigno era nella versione da esercitazione e quindi privo di qualsiasi sostanza di natura esplosiva e della cartuccia di lancio. Altro importante elemento che ha rasserenato gli animi delle forze dell'ordine intervenute sul posto è stato il fatto che la bomba presentava residui di polvere rossa di segnalazione (atta a creare una nube al momento dell’impatto). I militari hanno quindi proceduto a rimuovere l’ordigno e a dare il via libera alla circolazione nell’area che, per motivi di sicurezza, era stata interdetta.

Bomba-4
L’ordigno è la versione da esercitazione dell’omonima bomba da fucile (entrambe vengono lanciate mediante inserimento sul tromboncino della canna del fucile e attivate al momento dell’esplosione della relativa cartuccia) nata negli anni Cinquanta come munizionamento anticarro, contro mezzi corazzati  e fortificazioni nemiche. Ha un calibro di 75 millimetri, un peso di 660 grammi, una gittata massima di circa 500 metri e può raggiungere con velocità massima di 270 chilometri orari.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata una "bomba Energa" nel parco

MonzaToday è in caricamento