rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Turismo in Brianza

La Brianza nascosta che potrebbe attirare tanti turisti

Un angolo di paradiso non lontano da Monza per regalarsi una giornata di relax in mezzo alla natura

Angoli suggestivi e nascosti a pochi km da Monza che potrebbero diventare mete turistiche. Non solo le classiche gite nei luoghi più noti che affacciano sui laghi, ma anche “paradisi” naturali con grandi potenzialità turistiche all’interno del Parco regionale Valle del Lambro. 

È questo l’angolo della Brianza che, secondo il consigliere regionale del Carroccio Alessandro Corbetta, racchiude una grande potenzialità turistica. Un angolo delizioso – e a molti sconosciuto – che potrebbe richiamare tanti turisti, anche per una semplice gita fuoriporta: un giro in battello sul lago di Pusiano (Co), una visita ai Giardini a Lago di Alserio (Co) e da lì la traversata a bordo della barca elettrica con arrivo a “Casin del Lago” a Monguzzo (Co), la visita dell’Oasi di Baggero (CO) e la visita della Cava di Brenno a Costamasnaga (Lc).

“Un bellissimo tour fra le bellezze naturali e le aree riqualificate della grande Brianza – ha commentato Corbetta - dove abbiamo avuto la possibilità di visitare luoghi meravigliosi e toccare con mano il grande lavoro del Parco Valle del Lambro guidato dal presidente Marco Ciceri. La Brianza non è solo una terra urbanizzata e produttiva, fatta di piccole e grandi aziende, ma ci sono anche questi spazi, come i laghi briantei, dove i cittadini possono rilassarsi e, al contempo, il settore turistico e ricettivo può crescere, creando lavoro e nuove opportunità”.  Corbetta è certo che questo angolo della Brianza ha una grande potenzialità turistica che va valorizzata. “Dobbiamo favorire la nascita di realtà in grado di promuovere questi posti e renderli più attrattivi – conclude -. L'obiettivo deve essere fare rete e creare sinergie tra tutto il sistema Brianza ricompreso nelle province di Monza, Como e Lecco. Come Lega in Lombardia”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Brianza nascosta che potrebbe attirare tanti turisti

MonzaToday è in caricamento