BrianzAcque: prosegue il suo impegno a favore dell'ambiente grazie ad Edison e a A2A

A2A Energia ed Edison Energia forniranno nel 2021 un totale di 939.892 MWh di elettricità da fonti rinnovabili alle 22 aziende che gestiscono il servizio idrico integrato, per oltre 11 milioni di utenti

Ventidue aziende pubbliche, un fabbisogno di quasi 1 milione di MWh di energia per rispondere alle esigenze di oltre 11 milioni di cittadini lombardi e piemontesi. 10 delle 13 aziende di Water Alliance – Acque di Lombardia, e 11 delle 14 aziende di Utility Alliance del Piemonte, le due reti di aziende pubbliche che gestiscono il servizio idrico integrato di Lombardia e Piemonte, più il gestore del servizio idrico del Comune di Mortara, Asmia Srl, hanno lanciato per il terzo anno consecutivo una gara congiunta per un valore di quasi 139 milioni di euro per la fornitura di energia elettrica da sole fonti rinnovabili.

La gara ha un importo complessivo di 138.879.408 € (per una fornitura totale di energia elettrica di quasi 1.000 GWh), suddiviso in tre lotti: lotto 1 da 35,463 mln € (bassa tensione), lotto 2 da 101,061 mln € (media e alta tensione) e lotto 3 da 2,355 mln € (reseller). Ed è stata assegnata a seguito di asta elettronica, per il primo lotto a Edison Energia, società del Gruppo Edison attiva nella vendita di energia elettrica e gas naturale, e per il secondo e terzo lotto ad A2A Energia, multiutility italiana, ai vertici nei settori energia, ambiente, calore e reti. Il ribasso complessivo è di 2.462.429, 89 € pari al 5,22% della quota energia a base di gara.

L’impiego di energia pulita da sole fonti rinnovabili per il terzo anno consecutivo conferma l’impegno delle 22 aziende pubbliche nell’offrire agli utenti un servizio di alta qualità nel totale rispetto dell’ambiente, in linea con le linee guida indicate dall’Unione Europea nel Green Deal. L’obiettivo primario è continuare a soddisfare in ottica sostenibile e green il fabbisogno delle imprese coinvolte e ridurre al tempo stesso le emissioni inquinanti, con un evidente saving in termini economici e conseguenti ricadute positive sulle bollette: l’energia elettrica incide infatti per il 25% sui costi complessivi di gestione del servizio idrico, che si traduce in circa 12 euro all’anno per ogni utente servito. Con l’acquisto di sola energia green, il network di aziende di Water Alliance – Acque di Lombardia e di Utility Alliance del Piemonte garantirà per il 2021 una riduzione in termini di CO2 pari a 290 mila tonnellate.

La fornitura di energia elettrica da fonte rinnovabile è destinata alle utenze alimentate in media e bassa tensione delle società aderenti a Water Alliance – Acque di Lombardia, la rete di imprese costituita dalle aziende idriche in house della Lombardia (tra cui BrianzAcque, Gruppo CAP, Lario Reti Holding, Padania Acque, SAL – Società Acqua Lodigiana, Uniacque, MM, ALFA, COMO ACQUA e Secam), e alle aziende di Utility Alliance del Piemonte, network di imprese fra i gestori pubblici del servizio idrico, energetico e dell’igiene urbana, in particolare: SMAT - Società Metropolitana Acque Torino, Acquedotto della Piana, Acquedotto Valtiglione, ALEGAS (AMAG Ambiente, AMAG Reti Gas, AMAG Reti Idriche, AMAG), ACDA – Azienda Cuneese dell'Acqua, AMC – Azienda Multiservizi Casalese, AMV – Azienda Multiservizi Valenzana, CCAM – Consorzio dei Comuni per l'Acquedotto del Monferrato, SII- Servizio Idrico Integrato Biellese e Vercellese, SISI - Società Intercomunale Servizi Idrici ed ACEA Pinerolese Industriale). Tra le aziende destinatarie della fornitura si aggiunge inoltre Asmia Srl, gestore del servizio idrico integrato del Comune di Mortara, che quest’anno si è unito come partner di gara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Queste le parole di Enrico Boerci, Presidente e AD di BrianzAcque: “Con questa scelta green, frutto di un’azione congiunta tra i gestori pubblici dell’acqua di Lombardia e Piemonte, continuiamo a premiare i produttori di energia elettrica che negli anni hanno avuto il coraggio e la lungimiranza di investire nelle fonti rinnovabili e, dall’altro, a ridurre l’impatto ambientale delle nostre attività sul territorio abbattendo l’ inquinamento, ma anche i costi economici.   Mediamente, il processo industriale di BrianzAcque richiede un utilizzo di circa 78 milioni di KWh all’anno: 60 per l’acquedotto, 18 per la depurazione e la parte rimanente suddivisa tra fognature, sedi e  laboratori analisi. Grazie all’impiego di energia verde certificata proveniente da fonte solare, eolica o idraulica, nel 2021 riusciremo a tagliare 25 mila tonnellate di C02, in coerenza con l’ impegno per lo sviluppo sostenibile e il rispetto e la valorizzazione dell’ambito in cui operiamo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Valassina, pirata della strada travolge coppia in moto: un morto e un ferito

  • Rapina donna in metro, passante (brianzolo) lo insegue e lo blocca con un pugno in faccia

  • Guida ubriaco e travolge moto uccidendo donna poi abbandona auto: arrestato 30enne

  • Tragedia in Croazia, uccide la moglie poi si suicida: la coppia era originaria di Monza

  • Coronavirus, due casi positivi all’asilo: tampone per tutti i bambini di due sezioni

  • Cesano Maderno, bimbo positivo al covid: tampone e "quarantena" per tutta la classe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento