rotate-mobile
Attualità Brugherio

Ecco gli ambulatori dei nuovi medici di famiglia di Brugherio

Al via i lavori di sistemazione dei nuovi spazi messi a disposizione dal Comune

Entro la fine di febbraio in arrivo a Brugherio tre nuovi medici di famiglia. Una notizia attesa da tempo da tutta la popolazione, ma che aveva visto il Comune dover correre ai ripari per individuare uno spazio; un ambulatorio condiviso dove i tre giovani specialisti possano svolgere la loro attività.

I tre medici lavoreranno nello spazio di Maria Bambina. Al piano terra della struttura comunale di via Fabio Filzi 4 dove prima erano attivi gli sportelli dedicati alla mensa, alla ricerca delle badanti, alle informazioni per gli stranieri, all'amministratore di sostegno e alla tutela del consumatore. Sportelli che da lunedì 31 gennaio sono stati spostati al piano superiore dell'ex oratorio per lasciar libero lo spazio a piano terra per gli ultimi lavori prima dell'arrivo dei medici. I nuovi specialisti sono iscritti al corso di formazione in medicina generale e potranno prendere in carico fino a un massimo di 650 pazienti a testa.

Una sistemazione provvisoria, nell'attesa dell'ultimazione dei lavori per il recupero con Ats Brianza di spazi all'interno del centro commerciale Kennedy.

"Non appena saranno completati i lavori e sarà attivato tutto quello che è necessario, a breve 1.950 cittadini avranno a disposizione tre giovani medici, che ci aiuteranno a compensare (parzialmente) la carenza che abbiamo - scrive il sindaco Marco Troiano sul suo profilo Facebook, annunciando l'apertura degli ambulatori al Maria Bambina -. In attesa che possano anche loro avere diritto, completata la formazione, ad arrivare ai 1.600 - 1.900 assistiti. Non vi nascondo che è stato uno sforzo organizzativo non indifferente, per il quale devo ringraziare gli uffici che ci stanno lavorando, quello di spostare gli sportelli al piano di sopra e realizzare i lavori necessari, e siamo consapevoli di qualche disagio che si verificherà nell'accesso agli sportelli. Ma in assenza di altre possibilità, anche private, non potevamo permetterci di non trovare un posto per tre medici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco gli ambulatori dei nuovi medici di famiglia di Brugherio

MonzaToday è in caricamento