rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Attualità Brugherio

Arrivano i rinforzi: da febbraio nuovi medici di medicina generale

L'annuncio del sindaco di Brugherio. Anche se l'emergenza continua

Sos medici di medicina generale. Mancano in tutta la Brianza (ma non solo). Ma tra i comuni messi peggio c'è Brugherio. 

Ma il 2022 inizia con una buona notizia: entro febbraio arriveranno tre nuovi medici, al quale potranno essere assegnati un massimo di 650 pazienti a testa. Ad annunciarlo è il sindaco Marco Troiano che con un post sul suo profilo Facebook fa il punto della situazione sulla mancanza di medici di famiglia in città.

"Entro febbraio arriveranno a Brugherio anche tre corsisti laureati in medicina e chirurgia abilitati all'esercizio professionale - spiega - che potranno avere un massimo di 650 pazienti. Stiamo lavorando con loro e con Ats per individuare gli spazi dove i medici potranno ricevere i loro assistiti". 

Ma nel frattempo per i brugheresi anche farsi prescrivere farmaci, visite specialiste ed esami è un'odissea. Un problema che da due anni a questa parte, con l'emergenza sanitaria, ha evidenziato una criticità che già in passato era stata sollecitata dai cittadini. Medici che vanno in pensione, giovani che scelgono specialità diverse, quartieri (e in alcuni casi interi paesi) che restano sprovvisti del medico di famiglia. 

A Brugherio alcuni medici sono andati in pensione, ma attualmente non sono ancora stati sostituiti con un incaricato definitivo. 

"Sono operativi degli incaricati provvisori (almeno tre in servizio in questo momento) ed è stata attivata da luglio scorso (grazie al contributo economico del Comune, altrimenti questo servizio seppur parziale non ci sarebbe stato) la continuità assistenziale per gli assistiti di un medico non sostituito a San Damiano - spiega Troiano -. Sempre a San Damiano, i pazienti della dottoressa Viganò sono stati invece assegnati ad un incaricato provvisorio".

Novità anche per gli assistiti del dottor Carafassi che è andato in pensione alla fine del 2021: da alcuni giorni è stato attivato il servizio di continuità assistenziale e in questi giorni i pazienti del medico stanno ricevendo la comunicazione dall'Ats.

Il servizio di continuità assistenziale diurna attivato a San Damiano, in via Corridoni 5, è aperto tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 15.30 alle 18.30. Per parlare con il medico di ambulatorio o per accedere all’ambulatorio bisogna telefonare al numero unico 116 117, attivo dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle ore 18.30.

Il sindaco Troiano già a luglio aveva inviato una lettera in Regione per chiedere interventi per risolvere la grave carenza di medicina di famiglia a Brugherio. Una richiesta che, ad oggi, non ha ricevuto risposta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano i rinforzi: da febbraio nuovi medici di medicina generale

MonzaToday è in caricamento