rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità Brugherio

La tv di nuovo in Brianza per svelare il mistero dell'opera alla rotonda

Chiara Squaglia in trasferta a Brugherio: ma gli intervistati non si sono dimostrati preparati

La Brianza di nuovo in tv: questa volta a Striscia la Notizia. Il comune brianzolo è stato al centro di un servizio dell'inviata Chiara Squaglia che da tempo va in giro per l'Italia alla ricerca delle opere più particolari che si trovano nelle rotonde e nelle piazze delle città. 

Questa volta le telecamere del tg satirico di Canale 5 sono andate a Brugherio per immortalare la mongolfiera che c'è alla rotonda di San Damiano. Un'opera ben nota e tanto cara ai brugheresi, orgogliosi del fatto che il loro comune ha dato i natali alla storia della mongolfiera. L'opera è stata realizzata da Piero Porata, e rappresenta l'evoluzione della mongolfiera ad elio. Perchè, proprio a Brugherio, nel 1784 ci fu il primo volo in mongolfiera. Grazie all'ingegno e alla volontà del conte Paolo Andreani, che costruì e fece partire dalla sua villa la mongolfiera che ha realizzato il primo volo umano in Italia.

Ma l'inviata di Striscia la Notizia è incappata in brugheresi e non che non conoscevano questo importante momento della storia cittadina. Alla domanda che cosa rappresentasse quell'opera posizionata alla rotonda di San Damiano le risposte sono state tra le più svariate: chi pensava che si trattasse di una lampadina, chi di un lampadario, chi di un gioco del luna park, chi di un'orbita. La maggior parte degli intervistati non sapeva che, invece, quell'opera era un omaggio a quel primo volo in mongolfiera effettuato proprio in città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tv di nuovo in Brianza per svelare il mistero dell'opera alla rotonda

MonzaToday è in caricamento