rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Oltre 5mila euro di buoni spesa per le famiglie brianzole che ospitano i profughi

La donazione della Fondazione Azimut

Un aiuto alle famiglie brianzole che stanno ospitando i profughi provenienti dall'Ucraina. Buoni spesa per un valore complessivo di oltre 5mila euro quelli che ieri sera, mercoledì 13 aprile, sono stati consegnati all'avvocato monzese Agostino D'Antuoni dalla Fondazione Azimut.

"Un grazie immenso - commenta l'avvocato monzese che dall'inizio della guerra in Ucraina è riuscito a portare in città oltre 150 profughi -. Le famiglie stanno facendo un grandissimo sforzo. Ma lo stanno compiendo con immenso amore e generosità". A Monza si è creata una perfetta rete di solidarietà anche grazie al sostegno fornito dall'associazione L'Armadio dei poveri dove le famiglie possono recarsi per prendere i pacchi alimentari e i vestiti. 

"Non dimentichiamo che la maggior parte delle famiglie che ospitano sono famiglie normalissime - precisa D'Antuoni -. Non vivono in ville, ma in appartamenti dove senza problemi si sono stretti un po' per accogliere perfetti sconosciuti che scappano dalla guerra. Un grazie ad Antonella Primerano della Fondazione Azimut che ci ha fatto questa donazione. Si tratta di un primo importante aiuto alle persone che ospitano, in attesa dell'arrivo dei futuri fondi della Protezione civile che verranno erogati quando i profughi otterranno il permesso di soggiorno. Ma ad oggi per ottenere un appuntamento in questura c'è un'attesa di almeno un mese e le famiglie devono, nel frattempo, pensare al vitto di mamme e bimbi fuggiti dalle bombe".

Intanto il giorno di Pasqua dall'Ucraina arriveranno a Monza circa una trentina di bambini, alcuni con disabilità o serie patologie neurologiche. Agostino D'Antuoni si è già attivato con la Fondazione Giovanni Paolo XXIII per la sistemazione dei piccoli presso strutture specializzate o famiglie che hanno già avuto esperienza con bambini con queste problematiche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 5mila euro di buoni spesa per le famiglie brianzole che ospitano i profughi

MonzaToday è in caricamento