"Milanesi, vi vogliamo. Restate a casa nostra", il messaggio che commuove il governatore

"La Lombardia - scrive Fontana - ha attraversato uno dei capitolo più difficili della sua storia"

Il cartellone

Un cartellone giallo scritto con un pennarello nero e lasciato davanti alla porta di un ristorante in Liguria ha riempito il cuore dei milanesi.  "Milanesi che riempite Monegaglia di allegria, qui al Levantino troverete sempre due acciughine al sale, del buon vermentino oppure un mega spaghetto allo scoglio. Perché noi vi aspettiamo anche se arrivate tardi perché avete fatto fatica ad arrivare e noi lo sappiamo. Noi ci siamo e vi vogliamo. Grazie. Restate a casa... nostra".

Ad accorgesene anche il governato della Regione Lombardia, Attilio Fontana, che ha rilanciato su Facebook l'immagine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"'Milanesi, Noi vi vogliamo. Grazie. Restate a casa… nostra'. Questa è la sintesi del cartello esposto, fuori dal ristorante Levantino di Moneglia, in provincia di Genova e dedicato ai milanesi e ai lombardi 'che riempiono la città di allegria'. La Lombardia - scrive Fontana - ha attraversato uno dei capitolo più difficili della sua storia, i liguri in queste settimane hanno saputo accoglierci con il loro splendido mare e con un gran cuore. Grazie Liguria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alunno positivo: cosa succede ai suoi compagni (e ai loro genitori)

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Una domenica dal sapore medievale, tra i borghi e i castelli della Lombardia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento