rotate-mobile
Attualità Briosco

Anche a Briosco si potrà bere acqua buona a km 0

Inaugurata la prima casetta dell'acqua

Anche a Briosco è arrivata la casetta dell'acqua. Quetso pomeriggio, lunedì 6 giugno, è stato tagliato il nastro della prima postazione idrica del centro brianzolo. Si trova nella frazione di Capriano, in via delle Grigne, in prossimità di un parcheggio pubblico. All'inaugurazione i presidente e amministratore delegato di BrianzAcque, Enrico Boerci, e il sindaco  Antonio Verbicaro. 

Dopo il battesimo e il tradizionale brindisi, il self service idrico ha iniziato il suo compito: erogare ai cittadini l’acqua pubblica di rete nelle versioni frizzante e naturale, refrigerata o a temperatura ambiente. Nello specifico, acqua da bere a km.0  pronta all’uso e con impatto ambientale pressochè nullo. Attualmente, i prelievi di acqua sono gratuiti. Tuttavia, per poter far rifornimento, occorre essere muniti di un’apposita tessera,  distribuita al costo di 3 euro  da un totem posizionato nell’atrio degli ambulatori medici di via Parini.

“Sono davvero felice che, gli abitanti di Briosco possano disporre di un servizio utile, ecologico ed economico, come quello offerto delle casette - commenta Boerci -. Questi autentici presidi di sostenibilità distribuiscono acqua buona, la cui qualità è monitorata e 'certificata' da puntuali e stringenti analisi eseguite dai nostri laboratori con cadenza mensile. Una best practice che BrianzAcque ha realizzato nel tempo con i comuni soci e che sul territorio conta  ben 83 postazioni di rifornimento.  Il nostro obiettivo è dare a tutti i cittadini della Brianza  delle occasioni quotidiane  per contribuire  a ’tutelare l’acqua,  l’ambiente e  il Pianeta , modificando stili  di vita e di consumo” .

“L'amministrazione rivolge un sentito ringraziamento al presidente ed a tutto lo staff di BrianzAcque per aver, nonostante i molteplici problemi occorsi in questi ultimi anni, installato la prima casa dell’acqua nel nostro comune - dichiara il sindaco -.Un servizio pubblico che ci permette di valorizzare il patrimonio naturale dell’acqua ed al tempo stesso consente alle famiglie un considerevole risparmio. Inoltre l’approvvigionamento diretto tutela l’ambiente riducendo l’utilizzo dei contenitori in plastica spesso utilizzati per la grande distribuzione. Circa la qualità dell’Acqua confidiamo nell’eccellente e quotidiano lavoro da tempo offerto da BrianzAcque.  Spero, nei prossimi mesi, di poter inaugurare una nuova casa dell’acqua a Briosco e nella frazione di Fornaci.”

Di fatto, l’acqua spillabile dai chioschi è la stessa che esce dai rubinetti di casa attraverso l’acquedotto. In aggiunta, le casette sono dotate di un sistema supplettivo di filtraggio che ne   consente un ulteriore affinamento così da rendere “la bevanda” più gradevole al palato, senza compromissione delle preziose caratteristiche chimico-fisiche inziali. Per conoscere la composizione dell’H2O distribuita e i consumi di ogni singola postazione, basta collegarsi al sito, sezione case dell'acqua. 

Sempre in funzione: 24 ore su 24, 365 giorni all’anno e collocata in un luogo accessibile anche in auto, la casetta rappresenta  una soluzione green, in quanto contribuisce a ridurre il consumo di bottiglie di plastica usa e getta e ad abbattere l’inquinamento legato alla produzione, al trasporto e allo smaltimento dei contenitori.  Evoluzione tecnologica  dei fontanili di un tempo, è dotata di un monitor su cui, a breve,  sarà possibile leggere tutta una serie di informazioni, a cominciare dai parametri dell’acqua. 

Al termine dell’inaugurazione, BrianzAcque ha distribuito ai presenti gadget e materiali informativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche a Briosco si potrà bere acqua buona a km 0

MonzaToday è in caricamento