Attualità

Ecco come ospitare un rifugiato dall'Afghanistan: in Brianza si mobilita Salvagente

L'associazione, presieduta da Mirko Damasco, sta raccogliendo l'elenco delle famiglie disponibili ad accogliere una donna e un bambino

Dramma del popolo afghano: l’associazione monzese Salvagente Italia si mobilita e raccoglie le adesioni delle famiglie del territorio disponibili ad ospitare una donna e un bambino che, nelle prossime settimane, arriveranno dall’Afghanistan in Italia.

Disponibilità che poi il sodalizio, presieduto da Mirko Damasco, invierà direttamente ai sindaci per una migliore organizzazione dell’iniziativa.

Per ospitare un rifugiato - come si legge sul sito Refugees Welcome Italia, al quale l’associazione Salvagente Italia rimanda - basta avere una camera in più nella propria abitazione. Il sodalizio affiancherà la famiglia passo passo. Sia prima dell’accoglienza, sia durante il periodo di convivenza, attraverso una sorta di “tutor”.

Diverse le esperienze raccontate sul sito di Refugees Welcome Italia: coppie, famiglie o anche single che hanno deciso di vivere questa esperienza di condivisione di una cultura diversa, e di aiuto concreto al rifugiato per ricominciare una nuova vita in Italia.

Chi è disponibile ad aprire le porte della propria casa a una donna e a un bambino che è scappato dall’Afghanistan può inviare un’email a presidente@salvagenteitalia.org.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco come ospitare un rifugiato dall'Afghanistan: in Brianza si mobilita Salvagente

MonzaToday è in caricamento