Il grande evento / Villa Reale

Musica in divisa, il concerto speciale della polizia (ecco dove e quando)

L’evento è stato organizzato nell'ambito le iniziative legate al 94esimo Gran Premio di Formula 1

In occasione del Gran Premio si terrà in città un suggestivo appuntamento che vedrà protagonisti gli uomini e le donne della polizia di Stato. Senza armi ma con flauti, trombe e clarinetti alla mano.

Venerdì settembre, alle 20.30, nel cortile d’onore della Villa Reale, alla presenza del capo della polizia e direttore generale della pubblica sicurezza e prefetto Vittorio Pisani, gli agenti della banda musicale della polizia di stato si esibiranno infatti in un concerto. L’evento si colloca appunto nelle iniziative organizzate  per la "tre giorni" del 94esimo Gran Premio di Formula 1 di Monza. Proprio nel circuito cittadino, domenica 3 settembre, poco prima dell’inizio della gara automobilistica, sulla pit lane, la banda musicale della polizia di Stato accompagnerà infatti il celebre trio canoro Il Volo, chiamato a cantare l'Inno d'Italia. Con il contemporaneo sorvolo della pattuglia acrobatica nazionale delle Frecce tricolori.

Il concerto di venerdì 1 settembre sarà aperto al pubblico e sarà anche trasmesso in diretta sui canali social.

La storia della banda della polizia

La banda musicale della Polizia di Stato, oggi diretta dal maestro Maurizio Billi, è stata costituita nel 1928 sotto la guida del maestro Giulio Andrea Marchesini, e con oltre 90 anni di storia, svolge una continua ed intensa attività concertistica in Italia e all’estero. Si compone di 105 esecutori, reclutati tramite concorso pubblico,guidati da un vice maestro e da un maestro direttore, tutti provenienti dai più famosi conservatori. Oltre a fiati e percussioni, tra gli strumenti troviamo anche l’arpa, i contrabbassi, il pianoforte e la chitarra. Il suo repertorio, tra i più completi e rappresentativi, annovera pagine di autori classici accanto a composizioni originali, oltre a una spiccata sensibilità per i capolavori della letteratura sinfonico - corale.

L’alto profilo artistico che raggiunge con le sue interpretazioni fanno sì che la banda della polizia di Stato sia tra le migliori orchestre di fiati a livello internazionale. Tanto da vantare diverse collaborazioni con artisti di fama mondiale come Claudio Baglioni, Mariella Devia, Leon Bates, Stefano Bollani e Amii Steward. Lo stesso premio Oscar Ennio Morricone ha definito la banda musicale della polizia di Stato una vera e propria "orchestra di fiati". La banda della polizia di Stato si esibisce nei più celebri teatri italiani come l’Accademia nazionale di Santa Cecilia, il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro La Fenice di Venezia e il Teatro San Carlo di Napoli. Ha portato la sua musica in importanti città estere, come Gerusalemme, New York, Essen e Oslo dove, con performance di altissimo livello, ha riscosso grande interesse. Tra le più recenti esibizioni si ricorda la cerimonia inaugurale di Uefa Euro 2020, in occasione della quale la banda è stata protagonista in mondovisione di una performance suggestiva, e anche la partecipazione al 71esimo Festival di Sanremo e il concerto dedicato ad Ennio Morricone presso la sala Asiago della Rai a Roma.

Grazie alla sua musica, contribuisce ad avvicinare i cittadini alla polizia di Stato, nonché a trasmettere i più profondi valori del Corpo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica in divisa, il concerto speciale della polizia (ecco dove e quando)
MonzaToday è in caricamento