Oltre 2700 controlli in Brianza, 240 denunce per le uscite non necessarie e le false attestazioni

I dati della Prefettura

In Brianza proseguono senza sosta i controlli delle forze dell'ordine per il rispetto delle normative legate alle restrizioni degli spostamenti per contenere l'avanzata dell'epidemia. Sono ormai oltre 5.700 le persone controllate e le denunce sono state oltre 240. Circa 1.900, invece, i controlli sugli esercizi commerciali, che hanno portato a 6 denunce ed altrettante sanzioni amministrative.

"Il dispositivo azionato non ha precedenti" commenta il Prefetto Palmisani. "Si sta profondendo il massimo sforzo per garantire la piena osservanza delle misure di contenimento. Il sacrificio affrontato dalla maggioranza dei cittadini non deve essere assolutamente vanificato dalla leggerezza di pochi incoscienti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutela sui luoghi di lavoro: prefetto chiede invio di segnalazioni

Nella giornata di mercoledì il Prefetto ha anche inviato una nota alle Organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative nella Provincia. "Nel corso degli ultimi giorni la Prefettura ha ricevuto alcune segnalazioni riferite alla mancata adozione, in molti ambienti di lavoro, delle misure di contrasto e contenimento del virus. Ho chiesto alle Segreterie generali delle Organizzazioni dei lavoratori più rappresentative della Provincia di raccogliere e trasmettermi tutte le segnalazioni, che dovranno essere circostanziate con l’indicazione puntuale delle misure non attuate e delle disposizioni non rispettate. Rivolgo un appello ai datori di lavoro per l’attuazione del “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”, sottoscritto il 14 marzo dalle parti sociali su invito del Presidente del Consiglio. È importante che siano adottate tutte le iniziative utili a tutelare la salute dei lavoratori, così da preservare anche il proseguo della produzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alunno positivo: cosa succede ai suoi compagni (e ai loro genitori)

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Dove andare a fare castagne senza allontanarsi troppo da Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento