rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Prevenzione / Centro Storico / Via Edmondo de Amicis

"Prima di andare in vacanza, fatevi controllare": l'appello di Salute Donna

Ha riaperto lo storico ambulatorio di senologia di Monza

"Due anni di emergenza sanitaria ha fatto rimandare visite e screening. Ma prima di partire per le vacanze fatevi controllare: la prevenzione salva la vita". Questo l'appello che lancia Salute Donna Onlus alle monzesi. Lo storico sodalizio - fondato oltre vent'anni fa da Anna Mancuso, per promuovere la prevenzione e la lotta contro il tumore al seno - invita le monzesi a partire tranquille. Dedicando mezz'ora del proprio tempo alla salute. 

Dopo il prolungato stop causato dall'emergenza sanitaria da alcuni mesi ha riaperto i battenti l'ambulatorio senologico di Monza di via De Amicis 17 (presso l'Ufficio d'igiene). La struttura è aperta i primi tre giovedì del mese dalle 15 alle 17. Nell'ambulatorio prestano servizio senologi e specialisti, e per ulteriori accertamenti l'associazione collabora con alcune strutture sanitarie che operano sul territorio. 

"La prevenzione è fondamentale - spiega Anna Mancuso -. In questi due anni di pandemia, purtroppo, i controlli sono stati rimandati. Ma la diagnosi precoce salva la vita". La scienza in questi ultimi quarant'anni ha fatto passi da giganti nella diagnosi e nella cura del tumore alla mammella (oltre che in altre forme di neoplasie). 

"Prima di fare le valigie, invito le donne a venire a farsi controllare - conclude -. I nostri medici risponderanno a tutti i loro dubbi, e forniranno informazioni anche per un corretto stile di vita per evitare l'insorgenza dei tumori". Per le prenotazioni inviare un'email a sezionemonza@salutedonnaonlus.it, oppure telefonare durante i giorni e gli orari di apertura dell'ambulatorio ai numeri 351.8817799, o 039.2384756. Per accedere alle visite è necessario essere in possesso del green pass di avvenuta vaccinazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Prima di andare in vacanza, fatevi controllare": l'appello di Salute Donna

MonzaToday è in caricamento