rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

"Violenza sui mezzi? Spray al peperoncino agli autisti": la proposta dalla Brianza

A chiederlo il consigliere regionale della Lega Alessandro Corbetta

Aggressioni sui treni, conducenti e controllori minacciati e alcune volte anche picchiati, pendolari impotenti che assistono ad episodi di violenza sui mezzi. Da qui la proposta del consigliere regionale Alessandro Corbetta (Lega) di dotare i conducenti di spray al peperoncino e di garantirgli la tutela legale.

Questa la proposta che il consigliere brianzolo ha avanzato all'assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato dopo che lo stesso assessore aveva proposto la presenza dei militari dell'esercito sui treni, nelle tratte e negli orari più "delicati". Corbetta va oltre e chiede tutela non solo per i passeggeri, ma anche per i lavoratori. 

“Chiediamo che l’assessore regionale alla Sicurezza lavori con tutti gli enti preposti per riattivare nei più brevi tempi possibili il progetto di sicurezza sui mezzi pubblici - spiega Corbetta - con la presenza delle guardie giurate sui treni, estendendo la misura anche agli autobus e dotando personale e autisti di spray al peperoncino per la difesa personale e garantendo inoltre tutela legale. Purtroppo, non ci sono altre alternative. Non possiamo lasciare che i cittadini e chi lavora ogni giorno sui mezzi di trasporto non sia adeguatamente tutelato e rimanga alla mercé di delinquenti di ogni tipo, per non parlare delle donne che sui mezzi sono quelle che rischiano di più soprattutto nelle ore serali” aggiunge Corbetta. Confidiamo che l'assessore De Corato, uomo di esperienza e di grandi capacità, che da anni detiene la delega alla sicurezza, saprà attivarsi velocemente in questo senso, nell'interesse di tutti i lombardi".

Un tema, quello della presenza dei militari e delle guardie giurate sugli autobus, che era partito da Monza. Il consigliere comunale Salvatore Russo (Lega) già l'anno scorso in seguito ad episodi di aggressioni nei confronti degli autisti e dei controllori di tratte urbane ed extraurbane aveva sollecitato la richiesta di inserire nei bandi degli appalti del trasporto pubblico anche la presenza di guardie giurate e militari. Una proposta che Alessandro Corbetta aveva poi presentato con una mozione in consiglio regionale. 

“Pensiamo soltanto agli ultimi episodi di cronaca - conclude Corbetta - quello di sabato scorso, sulla linea Camnago-Milano Cadorna, dove due baby aggressori hanno picchiato e rapinato dei coetanei. E l’aggressione che un autista di Atm, a Milano, ha subito da parte di tre ragazzi, che stavano bloccando il servizio. Fatti del genere non possono più essere tollerati” conclude Corbetta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Violenza sui mezzi? Spray al peperoncino agli autisti": la proposta dalla Brianza

MonzaToday è in caricamento