Monza si prepara a celebrare un 25 Aprile "a porte chiuse"

Nessuna manifestazione pubblica a causa dell'emergenza coronavirus

La folla durante una delle celebrazioni degli anni passati

Nessuna manifestazione pubblica, nessun corteo. Il 25 Aprile a causa dell’emergenza coronavirus sarà una ricorrenza da celebrare a “porte chiuse”. 

L’Amministrazione Comunale monzese ha deciso di celebrare il 75esimo anniversario della Liberazione con una cerimonia ristretta che si svolgerà sabato 25 aprile alle ore 11 al Cimitero alla presenza delle massime autorità cittadine e di una rappresentanza dell’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) con il proprio labaro. Monsignor Silvano Provasi, arciprete di Monza, benedirà il Campo dei Partigiani, la stele dell’Anei (Associazione Nazionale Ex Internati) e il Monumento dei Caduti di tutte le guerre.


“Sarà una cerimonia diversa dal solito - ha dichiarato il Sindaco Dario Allevi – ma che interpreta comunque il senso del 25 Aprile e la vicinanza e la partecipazione dei cittadini al giorno della Liberazione in un momento così drammatico e complesso per il nostro Paese. Forse il più difficile proprio dai fatti storici di 75 anni fa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento