Bollettino coronavirus, a Monza e Brianza 143 nuovi positivi domenica 11 ottobre

I dati del giorno

Foto Ansa

Il bollettino giornaliero dei dati sul contagio da coronavirus in Lombardia e Brianza è stato diffuso domenica 11 ottobre 2020, nel pomeriggio.

I contagi sono in risalita da qualche settimana in tutto il Paese. Restano sopra i mille i nuovi positivi giornalieri in regione. Un po' meno però di sabato 10 ottobre. Sono esattamente 1.032 i nuovi positivi in Lombardia, a fronte di 15.590 tamponi effettuati, per una percentuale pari al 6,6%. Tra i nuovi positivi, 90 sono classificati "debolmente positivi" e 4 a seguito di test sierologico. Aumentano i guariti e dimessi, 202 in ventiquattr'ore. Aumentano purtroppo anche i ricoverati: quattro in più in terapia intensiva (sono 48), venticinque in più in terapia non intensiva (sono 433). Morte, purtroppo, tre persone in Lombardia positive al covid.

Nella Città metropolitana di Milano, i nuovi positivi sono 460, di cui 211 a Milano città; Monza-Brianza si conferma, in questa fase, la seconda provincia lombarda più colpita con 143 nuovi positivi.

Smart working p.a: ipotesi lavoro da casa 70%

Aumentare il ricorso allo smart working per la pubblica amministrazione, per ridurre gli spostamenti e i conseguenti rischi di circolazione e contagio da coronavirus. Il governo starebbe pensando di portare al 70% le attività degli uffici pubblici da svolgere da casa. Oggi è al 50%. L'esecutivo ha iniziato domenica pomeriggio una importante riunione con il comitato tecnico scientifico.

Mascherina: obbligatoria anche per l'attività motoria

Intanto una circolare del Ministero dell'Interno chiarisce che la mascherina all'aperto, dal 7 ottobre, è obbligatoria anche per chi effettua l'attività motoria: esentato solo chi "ha in corso l'attività sportiva", come del resto scritto anche in Gazzetta Ufficiale. Il dubbio permaneva perché, in alcune bozze precedenti alla pubblicazione, tra le esenzioni era citata invece anche l'attività motoria. 

Di Maio: "Vaccini entro fine anno"

Grazie alla collaborazione e all'accordo con l'università di Oxford, l'Italia avrà le prime dosi di vaccino anti covid a fine 2020 e si potranno iniziare le somministrazioni a inizio del 2021. Lo ha detto domenica pomeriggio il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, intervistato da "Mezz'ora in più" su Rai Tre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento