menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto repertorio (LombardiaNotizieOnline9

Foto repertorio (LombardiaNotizieOnline9

Bollettino Coronavirus 18 maggio: 175 positivi in Lombardia (con meno tamponi) e 9 casi in Brianza

A due settimane dall'avvio della fase 2 ecco i dati ufficiali della Regione sul contagio

Ennesima giornata di lotta al Coronavirus quella di lunedì 18 maggio 2020 per Monza e la Lombardia, che da ormai oltre due mesi fanno i conti con l'epidemia. 

Stando al nuovo bollettino, diffuso alle 17.45 da regione Lombardia, i nuovi positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 175 su un numero di tamponi però discretamente basso, 5.078. Il giorno precedente, tra sabato e domenica, i tamponi effettuati erano stati 11.809 - più del doppio - e i nuovi positivi 326. 

Buoni i dati sui guariti, + 873, e sulle terapie intensive, dove si sono liberati altri 3 posti. Lievissimo aumento dei ricoveri "normali", con due pazienti finiti in ospedale nelle ultime 24 ore. I morti in un giorno sono invece 24 - uno dei dati più bassi di sempre, ieri erano stati 69 - con il tragico bilancio totale che arriva a 15.543. A Monza e Brianza sono stati nove i nuovi casi di contagio accertati. 

Mail05Tx0007-2-2

FOTO - Il contagio nelle province

"Ci sarà aumento dei contagi"

"La Lombardia ha aperto tutte le attività possibili con regole più severe rispetto ad altre regioni, in un quadro di equilibrio fra necessità della vita economica e tutela della salute pubblica", ha spiegato nella tarda serata di domenica il presidente lombardo Attilio Fontana, commentando proprio la nuova ripartenza. "Manteniamo alta la guardia. Alla fine di questa settimana sperimentale - ha chiarito - valuteremo con i nostri tecnici i risultati raggiunti insieme". 

Il rischio di una nuova impennata dei casi c'è ed è concreto: "È un momento delicato - ha ammesso lunedì mattina Fontana -. Il lavoro più importante sarà il monitoraggio, tenere sotto controllo il più possibile tutte le persone che in qualche modo sono toccate dal virus, dobbiamo impedire che possa ricominciare a correre. Le infezioni aumenteranno di sicuro, perché più c'è contatto fisico e più aumenteranno - ha sottolineano il governatore -, ma noi dobbiamo tenerle sotto controllo, dobbiamo evitare che si diffondano in maniera controllata, che nascono nuovi focolai. Questo è quello che dovremo fare con grande attenzione". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento