menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollettino covid, i dati di mercoledì 23 dicembre: 2.153 casi in Lombardia, 114 a Monza

Negli ospedali della Regione ci sono in tutto 4.779 persone affette da SarsCov2, 51 in meno rispetto a martedì

Diminuiscono i ricoveri e il numero dei positivi ma resta critica la situazione coronavirus in Lombardia. Nella giornata di mercoledì 23 dicembre, a fronte di 32.926 tamponi, sono stati accertati altri 2.153 casi in tutta la Regione (125 in meno rispetto a ieri); il rapporto fra tamponi effettuati e i nuovi positivi è del 6.54 %. Tra Monza e la Brianza sono state trovate altre 114 persone positive al virus. I dati sono stati resi noti dalla Protezione Civile con il consueto bollettino.

Nelle ultime 24 ore ci sono stati 31 nuovi accessi in terapia intensiva in Lombardia. Il totale dei letti di rianimazione occupati è però diminuito di 4 unità rispetto a ieri, tra decessi e pazienti guariti: ora sono 536 le persone con gravi insufficienze respiratorie ricoverate nelle terapie intensive degli ospedali regionali.

In una sola giornata i posti letto occupati dai pazienti meno gravi sono diminuiti di 47 unità per un totale di 4.243. Negli ospedali della Regione ci sono in tutto 4.779 persone affette da SarsCov2 (51 in meno rispetto a martedì). Le persone che si sono negativizzate nelle scorse 24 ore sono 2.960; in totale i lombardi che sono guariti dal covid sono 376.790. Si allunga la scia di morte provocata dal virus. In una sola giornata ha ucciso altre 98 persone; il totale (ufficiale) è arrivato a quota 24.610.

Vaccini anti-covid: il 27 dicembre le prime dosi

Le prime dosi del vaccino anti-covid saranno disponibile a partire da domenica 27 dicembre, come in tutto il resto d’Europa. Le prime fiale arriveranno al Niguarda alle 11. I primi a vaccinarsi saranno i presidenti degli ordini dei medici, i presidenti degli ordini degli infermieri, così come gli oss, e gli addetti ai servizi. Così come ci saranno dei rappresentati delle "Croci".

"Le dosi saranno collocate su automediche con le attrezzature adatte per tenere la temperatura corretta e partiranno da Niguarda. Tra i primi a vaccinarsi - rivela ancora l'assessore - ci saranno il prof. Galli, prof. Zangrillo, prof. Rizzardini, prof. Pesenti, Sergio Harari, Annalisa Malara, Achille Linneo Clerici, a Varese prof. Grossi, a Pavia Raffaele Bruno, a Milano Carlo Signorelli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento