Domenica, 16 Maggio 2021
Coronavirus

Bollettino coronavirus a Milano e in Lombardia: aumentano i ricoveri in terapia intensiva, 61 i morti

I numeri ufficiali sulla pandemia comunicati da Regione Lombardia quotidianamente

Repertorio

Il bollettino ufficiale di sabato 13 febbraio sui casi di nuovi contagi da coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Lombardia racconta di una diminuzione dei ricoverati nei reparti (-9), ma di un aumento dei pazienti nelle terapie intensive (+6). A fronte di 40.978 tamponi effettuati, sono 2.277 i nuovi positivi (5,5%). I guariti/dimessi sono 484.180.

Dei 40.978 tamponi realizzati 26.649 erano molecolari e 14.329 antigenici. Ora il totale complessivo dei tamponi fatti in regione è salito a 6.080.774. Dei 2.277 nuovi casi positivi 81 sono 'debolmente positivi'.

I guariti/dimessi sono 1.535. In terapia intensiva ci sono 365 pazienti mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono 3.574. Il totale complessivo dei decessi è salito a 27.760 (+ 61 nelle ultime 24 ore).

I nuovi casi per provincia sono così distribuiti. Milano: 571 di cui 254 a Milano città; Bergamo: 172; Brescia: 481; Como: 177; Cremona: 46; Lecco: 68; Lodi: 38; Mantova: 109; Monza e Brianza: 209; Pavia: 128; Sondrio: 37 e Varese: 184.

Bollettino sabato 13 febbraio 2021-2

La Moratti: attenti al secondo weekend di zona gialla

"Massima prudenza, non allentiamo l'attenzione. Comportamenti rigorosi e ispirati al senso civico devono sempre essere una priorità anche in un momento dove c'è voglia di socialità e di riprendere in mano la nostra vita". La vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti, invita al rispetto di regole e precauzioni in vista del secondo fine settimana in 'Zona Gialla' e della riapertura, già avvenuta o prossima, di attività e luoghi di interesse.

"Siamo in un momento troppo importante per poter rischiare dei passi indietro e tornare in una situazione di emergenza - osserva Moratti - stiamo per entrare nel vivo della campagna vaccinale, un percorso che ci porterà alla campagna di vaccinazione massiva. Per intraprendere questa strada è fondamentale che il dato sui contagi rimanga sotto controllo. Per questo raccomando a tutta la popolazione massima prudenza, rispetto di se stessi e degli altri, l'utilizzo dei dispositivi di protezione, il rispetto del distanziamento e dei divieti di assembramento".

L'appello della vicepresidente arriva a ridosso del fine settimana del Carnevale di rito romano. Giornate segnate anche dalla ripresa di attività e dalla riapertura di siti museali. "C'è voglia di riaccendere l'entusiasmo - conclude Moratti - di ripartire, di voltare pagina, ne sono consapevole e sono la prima a voler essere ottimista e fiduciosa. Come assessore al Welfare non posso però non raccomandare tanta prudenza a tutti, giovani e meno giovani. Ci sono poche regole da seguire, che ci stanno accompagnando da ormai un anno. Poche regole, ma fondamentali per vincere contro il Covid. Se tutti ne saremo consapevoli anche nei momenti di svago e socialità, la strada verso la rinascita potrà avere meno ostacoli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino coronavirus a Milano e in Lombardia: aumentano i ricoveri in terapia intensiva, 61 i morti

MonzaToday è in caricamento