Coronavirus

Bollettino covid, 249 nuovi casi in Lombardia e 7 morti: i dati di lunedì 24 maggio

I numeri

Sono 249 i nuovi casi di covid-19 accertati nella giornata di lunedì 24 maggio in Lombardia. A Monza e Brianza le persone che sono risultate positive al tampone nelle ultime ventiquattro ore sono state 36. 

Calano i ricoverati negli ospedali lombardi. In particolare, nei reparti di terapia intensiva sono ora ricoverati per covid 284 pazienti, dieci in meno rispetto alle 24 ore precedenti. I guariti e i dimessi sono stati 223 in 24 ore portando il totale, dall'inizio della pandemia, a oltre 762 mila lombardi. Infine si sono registrati sette decessi per covid. Dall'inizio della pandemia, i morti sono stati 33.478.

Vaccini in azienda, protocollo deliberato

E'stato approvato dalla giunta regionale della Lombardia il protocollo attuativo sulle vaccinazioni per i lavoratori delle aziende che hanno aderito alla campagna. All'interno dei grandi hub verranno dedicate "linee vaccinali" ai lavoratori e, inoltre, alcune imprese provvederanno alla somministrazione nei propri luoghi di lavoro. 

Il prossimo passo sarà il via libera da parte del generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario governativo per l'emergenza covid. RIsale invece al 10 marzo 2021 il protocollo d'intesa tra Regione Lombardia, Confindustria, Assolombarda e Associazione nazionale medici d'azienda. 

La vaccinazione sul luogo di lavoro sarà rivolta a tutti i cittadini a prescindere dal luogo di residenza o domicilio, che operano nell'azienda, ma anche appartenenti ad altre aziende che operano presso quest'ultima, o che hanno sede nell'immediato territorio limitrofo, previo accordo fra le parti.

"La somministrazione - spiega Guido Guidesi, assessore allo sviluppo economico - avverrà all'interno del sito aziendale o interaziendale o nella struttura sanitaria privata in convenzione, in uno spazio idoneo alla somministrazione, in grado cioè di garantire l'accesso scaglionato e la permanenza post-vaccinazione. L'azienda che intende attivare la campagna di vaccinazione deve disporre di una struttura organizzativa e logistica adeguata alla somministrazione e alla conservazione del vaccino. Le imprese che non dispongono di una struttura organizzativa e logistica adeguate possono avvalersi di altre, presso i siti interaziendali utilizzabili della propria Associazione di categoria, qualora questa lo preveda, o anche di strutture sanitarie private".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino covid, 249 nuovi casi in Lombardia e 7 morti: i dati di lunedì 24 maggio

MonzaToday è in caricamento