menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fino a 1.500 euro per le famiglie in difficoltà: come richiedere il "Buono affitto"

A partire da mercoledì 9 dicembre, è possibile richiedere il "Buono affitto", un bonus da 1.500 euro una tantum per il pagamento del canone

“Prosegue il nostro impegno per rispondere in fretta ai tanti bisogni che questa pandemia sta generando anche nella nostra città. Le famiglie restano al centro della nostra attenzione, soprattutto quelle per le quali la soglia della fragilità economica non è mai stata così vicina: dobbiamo sostenerle e aiutarle a rialzarsi con ogni mezzo possibile”: con queste parole il sindaco di Monza Dario Allevi e l'assessore alle Politiche sociali Dèsirée Merlini hanno annunciato la riconferma del "Buono affitto".

A partire da mercoledì 9 dicembre sarà possibile presentare le domande per il terzo bando grazie alla decisione della Giunta comunale che, con una delibera, ha finanziato la misura di sostegno all’affitto ammettendo anche le famiglie escluse dall’ultima call, per ulteriori 13.400 euro.

Come funziona il "Buono affitto" e come richiederlo

Il "Buono affitto" prevede un contributo fino a 1.500 euro per il pagamento fino a 4 mensilità dell'affitto, concesso una tantum alle famiglie in difficoltà per l'emergenza sanitaria. Il contributo sarà erogato direttamente al proprietario dell’immobile (anche in più tranche) per sostenere il pagamento di canoni di locazione non versati o da versare.

I requisiti richiesti sono:

  • la residenza in locazione da almeno un anno
  • il non essere sottoposti a procedura di rilascio
  • non essere proprietari di alloggi adeguati sul territorio regionale
  • un valore ISEE non superiore a 26mila euro
  • non aver ottenuto il contributo per il primo e il secondo bando di sostegno all’affitto

Tra i criteri preferenziali indicati nell’avviso pubblico il verificarsi di una o più condizioni collegate all’emergenza 2020, a titolo di esempio:

  • la perdita del posto di lavoro
  • la consistente riduzione dell’orario di lavoro anche attraverso accordi aziendali e sindacali
  • il mancato rinnovo dei contratti a termine
  • cessazione di attività libero-professionali
  • malattia grave
  • infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare

Il bando sarà disponibile sul sito del cmune di Monza (nella sezione "Servizi online") da mercoledì 9 dicembre. Le domande dovranno essere presentate in modalità digitale tramite portale internet dedicato su www.comune.monza.it. Dovranno essere trasmessi i seguenti documenti: copia del documento di identità del richiedente; copia del permesso di soggiorno per cittadini nonUE; copia del contratto di locazione regolarmente registrato; dichiarazione del proprietario dell’immobile; eventuale documento comprovante la riduzione del reddito del richiedente/nucleo familiare. Qualora non si abbia a disposizione una connessione internet, i documenti potranno essere consegnati in busta chiusa presso l’"Ufficio Alloggi - Agenzia per l’Abitare" di via Guarenti 2 a partire dal 9 dicembre dalle ore 9 alle 12 (tranne la domenica).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento