A Monza il virus conta quasi 500 contagi, Fontana: "Speriamo inizi a scendere"

"Dato leggermente in salita dovuto ad un cospicuo numero di tamponi eseguiti su personale sanitario impegnato, nella maggior parte dei casi, fuori provincia" ha spiegato il sindaco Allevi

Il governatore Fontana in conferenza venerdì 3 aprile

"Anche oggi il trend è rimasto nella stessa positiva linea. Speriamo che adesso inizi a scendere. Sono 4-5 giorni che la linea non aumenta". Lo ha detto il governatore della Regione, Attilio Fontana, durante un incontro con la stampa alle 13.30 di venerdì 3 aprileanche se nella giornata di mercoledì 1° aprile — secondo i dati forniti dall'assessore al Welfare Gallera — si è registrato un aumento pari al 3,6% rispetto al giorno precedente. La linea dei nuovi contagi regionali, comunque, si è abbassata rispetto alle scorse settimane: ciò non vuol dire che non ci sono più contagi ma che l'epidemia (almeno in tutta la Regione) sembra avanzare con meno forza. Il nuovo bollettino sulla situazione coronavirus, comunque, è atteso nel pomeriggio.

A Monza sono quasi cinquecento i casi di contagio da Covid-19. Nel capoluogo brianzolo il numero delle persone positive al coronavirus è salito a 499, come ha comunicato nella tarda serata di giovedì lo stesso dindaco Dario Allevi. Nella sola provincia di Monza e Brianza invece in un giorno i pazienti Covid-19 sono cresciuti di 90 unità per un totale di 2.633 persone dall'inizio dell'emergenza sanitaria. 

Monza, quasi 500 contagi: più tamponi a sanitari

"Oggi il numero dei contagi in città è arrivato a quota 499: un dato leggermente in salita, che gli esperti però ci hanno spiegato essere dovuto ad un cospicuo numero di tamponi eseguiti su personale sanitario impegnato, nella maggior parte dei casi, fuori provincia" ha spiegato il sindaco Dario Allevi, con un intervento sui social. 

Coronavirus, la situazione in Lombardia

In Lombardia i casi di contagio sono arrivati a quota 46.065 su un totale di 128.286 tamponi effettuati. "Nei dati di oggi troviamo una conferma del trend che va valutato nell'arco di quattro-cinque giorni. Tasso e velocità del contagio sono diminuiti" ha spiegato il vicepresidente Fabrizio Sala. In un giorno, nonostante l'aumento del numero di tamponi processati, si sono registrati 1.292 casi di contagio in più rispetto ai dati resi noti mercoledì. E il numero, se confrontato con quello di martedì che superava i 1500 contagi, è in calo. 

I pazienti in Terapia Intensiva risultano 1351, con 9 persone in più di ieri (mercoledì il dato era di 18 nuovi ricoveri in TI). Ancora quasi quattrocento (367) le persone decedute nelle ultime ventiquattro ore per un totale di 7.960 vittime dall'inizio dell'emergenza sanitaria. 

Il vero dato positivo della giornata però riguarda il numero dei ricoveri che mostra un trend negativo con 165 persone in meno rispetto ai ricoveri di mercoledì per un totale di 11.762 persone a fronte dei 24.992 dimessi. 

Schermata 2020-04-02 alle 17.59.30-2

Il contagio nelle province

A Monza e Brianza il numero dei contagi è salito a 2.633, con un aumento di 90 pazienti positivi in più in un giorno (ieri erano 81 in più). A Como il dato dei contagi conta 1.205 persone (+48), Varese 1.002 (+65), Monza e Brianza 2.663 (+90), Milano 10.004 (+482) di cui a Milano città 4.018 (+203), Lodi 2.189 (+32), Pavia 2.285 (+105), Sondrio 517 (+33), Lecco 1.555 (+36), Bergamo 9.171 (+132), Brescia 8.757 (+159), Mantova 1.782 (+36), Cremona 3.974 (+33). 

Schermata 2020-04-02 alle 18.02.08-2

Quattro tende fuori da ospedale Vimercate

Quattro nuove strutture della Protezione civile Regionale sono state montate dai volontari della rete provinciale e di Vimercate fuori dall'ospedale cittadino: ospitano posti letto e poltrone per il supporto respiratorio dei pazienti e sono direttamente collegate con il pronto soccorso (il cui accesso è differenziato a seconda di percorsi Covid e no Covid). Le aree consentiranno di fronteggiare al meglio l'emergenza in corso, permettendo di avere - in caso di necessità - nuove postazioni di monitoraggio. "Anche se speriamo tutti che non vengano utilizzato" ha precisato il sindaco del comune di Vimercate Francesco Sartini che giovedì mattina ha effettuato un sopralluogo in ospedale per seguire l'avanzamento dei lavori. Si tratta di quattro tende in tutto che si aggiungono alla struttura già precedentemente montata di alleggerimento del Pronto Soccorso. All'interno dei moduli riscaldati trovano spazio sei posti letto completi di dotazioni e sei poltrone. Le aree sono direttamente accessibili dal Pronto Soccorso.

Coronavirus, quasi pronto il test sugli anticorpi

Nei prossimi giorni potrebbe arrivare anche un test efficace per invidiare le persone che hanno superato la malattia e prodotto gli anticorpi per combatterla. Lo ha detto il governatore della Regione, Attilio Fontana, durante un incontro con la stampa: "L'università di Pavia sta portando avanti un importante test sierologico che vada a individuare gli anticorpi. Siamo in una fase di quasi conclusione della sperimentazione. Appena sarà finita disporremo di un elemento per individuare le persone che hanno superato la malattia e sono immuni. E potrebbero essere le persone che potrebbero riprendere la loro attività senza alcuni rischio per loro e per gli altri".

Si può guarire con il plasma dei pazienti già guariti

Non è una tecnica del tutto nuova: è già stata utilizzata all'inizio degli anni Duemila per la Sars e, per il Covid-19, a Wuhan, epicentro cinese dell'epidemia da Coronavirus. E i risultati sembrano essere ottimi: si tratta di trasferire il plasma (la parte liquida del sangue, quella con gli anticorpi) di pazienti già guariti da Covid-19 in pazienti ancora ammalati, in un momento preciso, ovvero quando hanno bisogno di ventilazione assistita ma non sono intubati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al lavoro su questa tecnica una équipe di Pavia insieme ad una di Mantova. I primi risultati sono già arrivati e i medici si appellano a chi è guarito da Covid-19 affinché doni il suo plasma. Unico requisito, due test negativi nell'arco di 24 ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • "Aiuto la mamma è in pericolo", bimbo di tre anni chiama i vicini e salva madre

  • Il maltempo fa paura a Monza: prevista acqua a secchiate e grandine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento