rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Coronavirus

Monza ricorda le vittime del covid

La cerimonia il 18 marzo al cimitero

Monza non dimentica i suoi concittadini morti a causa del virus. Venerdì 18 marzo alle 10.45 cerimonia ufficiale al cimitero di via Foscolo. Il suono del silenzio accompagnerà anche questo secondo anniversario della Giornata nazionale in memoria delle vittime del Coronavirus, che in tutta Italia si celebra il 18 marzo. L'amministrazione comunale celebrerà la riconorrenza depositando una corona di fiori davanti alla stele inaugurata proprio due anni fa. 

La stele, collocata all’ingresso del cimitero davanti a una grande pianta di ulivo, riporta la scritta: “La città di Monza ricorda i suoi concittadini vittime del Coronavirus, la pandemia che ha colpito il nostro paese nell’anno 2020. Questo ulivo ne sia per sempre memoria viva soprattutto per coloro che non hanno potuto abbracciare i propri cari nell’ultima ora”.

“A due anni dallo scoppio dell’epidemia gli strascichi di dolore e di angoscia per quanti ci hanno lasciato in quel modo così straziante sono ancora vivi nelle nostre menti - commenta il sindaco Dario Allevi -. Monza non dimentica le tante vite spezzate a causa del virus, tra cui molti eroi impegnati in prima linea tra il personale sanitario: a tutti loro vogliamo offrire il risarcimento della memoria”.

Intanto ieri, martedì 15 marzo, è stato chiuso l'hub all'ex Philips. Il grande centro vaccinale monzese - il terzo in Lombardia - aveva iniziato la campagna vaccinale il 26 aprile dell'anno scorso. Oltre 520mila le dosi di vaccino inoculate nel corso dei 10 mesi di attività che ha visto coinvolti senza sosta medici, infermieri e personale amministrativo dell'Asst Monza, oltre a una grande schiera di volontari. Infine il 31 marzo chiuderà anche il drive through di via Stucchi, il grande centro tamponi che per mesi è stato preso d'assalto dai monzesi e dai brianzoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza ricorda le vittime del covid

MonzaToday è in caricamento