menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lombardia, 1,2 milioni di euro per lo smart working: "Arma più efficace contro il covid"

Aperte le domande per il bando di regione Lombardia: stanziati fondi per oltre un milione

Smart working, ecco i fondi. Sono state aperte nelle scorse ore le domande per partecipare al bando di regione Lombardia per l'adozione di piani aziendali che incentivino l'utilizzo del lavoro agile. 

Con il bando, il Pirellone mette a disposizione 1,2 milioni di euro per le società che utilizzeranno modelli organizzativi dotati di una maggiore flessibilità per quanto riguarda il luogo e i tempi di lavoro. L'obiettivo è chiaro: cercare di spingere quante più aziende possibili a far quanto meno "turnare" i propri dipendenti cercando di non affollare gli uffici e, di conseguenza, i mezzi pubblici. 

Floriano Massardi, vice capogruppo in consiglio regionale della Lombardia per la Lega, ha spiegato che “adottare piani di smart working consente di incrementare la produttività e aumentare il benessere di lavoratori e lavoratrici e in questo periodo emergenziale da covid-19 è una delle armi più efficaci che abbiamo contro il virus. Più stiamo in casa e limitiamo gli spostamenti - ha concluso - e più ci tuteliamo”.

Già nei mesi scorsi la regione aveva cercato di spingere verso lo smart working. Il lavoro agile era infatti stato addirittura inserito nelle misure previste dal Piano Aria per la lotta all'inquinamento e allo smog. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento