Imprenditore dona mascherine a comune di Lissone: consegnate alla Protezione Civile

Si tratta, in realtà, di un primo lotto di una fornitura ancor maggiore, che verrà generosamente consegnata all’Amministrazione Comunale non appena sarà reperita sul mercato

Un gesto di solidarietà che si è trasformato in una donazione per continuare ad assicurare i servizi essenziali alla popolazione, in particolare alla fascia più debole della popolazione.

Nelle scorse ore, il Comune di Lissone ha ricevuto un’importante donazione di mascherine da parte di un imprenditore cittadino. Si tratta, in realtà, di un primo lotto di una fornitura ancor maggiore, che verrà generosamente consegnata all’Amministrazione Comunale non appena sarà reperita sul mercato.

Le mascherine sono state consegnate al Sindaco Concettina Monguzzi che le ha prontamente consegnate alla sezione locale della Protezione Civile.

Il gruppo di volontari, impegnato attivamente nella consegna quotidiana di quasi 40 spese a domicilio, aveva infatti segnalato la carenza di mascherine a disposizione e il rischio di dover operare in condizioni di scarsa sicurezza. 

La Protezione Civile lissonese ha ricevuto in donazione più della metà del lotto di mascherine donate, le rimanenti saranno utilizzate dal personale operativo per garantire altri servizi essenziali per la città.

"Per la donazione di mascherine non posso far altro che ringraziare, a nome mio e di tutta la città di Lissone, l’imprenditore che ha compiuto questo gesto di un’importanza fondamentale - commenta Concettina Monguzzi, sindaco di  Lissone - ogni aiuto è prezioso in questo momento di emergenza, ogni sostegno è un motivo in più per continuare a lottare contro un nemico invisibile ma purtroppo ancora presente nella nostra città. Non appena ricevuta la fornitura di mascherine, ho subito chiamato la Protezione Civile di Lissone, che ringrazio nuovamente per quanto sta facendo in queste ore, affinchè tutti i volontari possano operare in sicurezza. Il loro sostegno è essenziale per garantire spese, pasti e farmaci a domicilio. Infine raccomando ancora una volta ai cittadini di non di uscire se non per assoluta necessità, di lavarsi spesso le mani e di osservare le prescrizioni governative e regionali ".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si butta a terra all'Esselunga: "Ho fame" e gli regalano spesa. Poi sputa alla guardia

  • Mascherina obbligatoria per uscire: 250mila distribuite gratis a Monza e Brianza

  • Coronavirus, in Brianza 111 nuovi casi: al via la distribuzione (gratis) di mascherine

  • Coronavirus, nuova crescita di casi in Brianza: 141 nuovi contagi. A Monza oltre 500 positivi

  • La lettera dell'infermiera del San Gerardo: "Ho stretto le mani di chi moriva solo"

  • Negli ospedali lombardi oggi più dimessi che ricoverati: in Brianza 90 nuovi casi

Torna su
MonzaToday è in caricamento